Si é tenuta oggi ad Aosta la Commissione Affari Istituzionali e Generali della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, nell’ambito del coordinamento Politica della Montagna. Al centro dell'incontro, i problemi legati alle politiche della montagna e le problematiche legate allo  sviluppo sostenibile.

Per la regione Sardegna erano presdenti il presidente della Giunta Regionale, Christian Solinas e l’assessore agli Enti Locali, Quirico Sanna, che ha illustrato all’Assemblea le linee guida che la Sardegna sta portando avanti, soprattutto per quanto riguarda la lotta allo spopolamento delle zone interne dell’Isola, visto che circa il 60 per cento del territorio sardo è prevalentemente montano o collinare.

In particolare, la Conferenza delle Regioni nel corso degli ultimi mesi è stata chiamata a esprimersi su diversi fronti e quest’incontro rappresenta un’importante occasione di confronto e scambio per continuare il lavoro svolto finora e procedere nello sviluppo di strategie di lungo periodo, anche in un’ottica di inserimento forte del ruolo delle Regioni nel nuovo quadro parlamentare appena delineatosi.

L'assessore Sanna ha voluto rimarcare il ruolo che la Regione Sardegna vuole avere per il contenimento dello spopolamento, specie tra i giovani e gli studenti e lo sviluppo delle potenzialità turistiche ed economiche di queste zone, spesso e a torto emarginate.

“Abbiamo discusso - ha sottolineato Sanna – dell’esigenza di una nuova Legge nazionale che non solo salvaguardi la montagna, ma la valorizzi. Un progetto di rilancio complessivo a 360 gradi. I partecipanti hanno apprezzato il fatto che la Giunta Solinas abbia già disposto, con la legge di Bilancio, un sostegno economico di 600 euro per 5 anni alle famiglie nei Comuni in via di spopolamento, proprio per contrastare questo trend. Non solo ma ho illustrato i progetti già messi in campo per favorire il turismo, con l’allungamento della stagione. Progetti e strumenti che servono alle popolazioni montane per costruire una economia più solida che dia lavoro e nuove opportunità specie ai giovani”.

All’incontro hanno partecipato i Presidenti e gli Assessori con delega alla politica della Montagna delle Regioni italiane e il Presidente della Regione Valle d'Aosta Erik Lavevaz. Al termine della sessione verrà stilato, con la partecipazione di tutte le Regioni, un documento che verrà presentato al Governo e al nuovo Parlamento per l’avvio dell’iter.

Cagliari ospiterà la ventesima edizione dell'Opening Day del campionato A1 di basket femminile. Sette sfide di altissimo livello, cinque continenti rappresentati e giocatrici provenienti da ventidue nazioni differenti. 

L'appuntamento è per sabato 1 e domenica 2 ottobre 2022 sul parquet del palazzetto dello sport del CUS in via Is Mirrionis a Cagliari dove si affronteranno le squadre della prossima serie A.

L'obiettivo è quello di promuovere la cultura dello sport a trecentosessanta gradi, puntando, per questa occasione, sul basket femminile che spalancherà le porte del palazzetto agli appassionati. Ma anche quello di favorire la socializzazione e la cultura dell'attività fisica dopo i due anni di pandemia che hanno rimesso in discussione parecchi valori della comunità.

Partendo da queste buone intenzioni, la Lega Basket Femminile, in collaborazione con la FIP (Federazione Italiana Pallacanestro) ha puntato sul capoluogo sardo garantendo che tutti gli incontri, che partiranno nel primo pomeriggio in entrambe le giornate, siano ad ingresso gratuito. Con il prologo, venerdì 30 settembre 2022, della consegna degli Oscar del basket in programma, dalle 21 al PalaCus.

“Non può che essere una nuova occasione importante per noi ospitare una manifestazione di questo calibro perché non solo ci permetterà di avere in città le migliori cestiste in circolazione, ma allo stesso tempo di incentivare lo sport. Spettacolo e promozione andranno di pari passo in un connubio che porta aggregazione, crea sinergie e porta salute”.

Questo il commento di Andrea Floris, Assessore comunale allo Sport, in apertura della conferenza stampa di presentazione dell'appuntamento che si è tenuta oggi alla MEM. All'incontro con la stampa hanno partecipato anche la Vice Presidente della Regione Sardegna, Alessandra Zedda, il Presidente della Lega Basket Femminile, Massimo Protani e il Presidente della FIP Sardegna, Salvatore Serra.

“Sport – ha proseguito l'Assessore Floris – significa anche impiantistica all'altezza e per questo abbiamo partecipato ad una manifestazione di interesse nell'ambito del PNRR, con un progetto per la costruzione di un nuovo palazzetto da ottomila posti. Se tutto andrà per il verso giusto, a marzo avremo il progetto esecutivo per una struttura rivoluzionaria, con un palazzetto polifunzionale che possa ospitare diversi appuntamenti sportivi. Un sogno, che se si avverasse ci permetterebbe di ampliare l'offerta ed essere sempre più centro attrattivo di grandi manifestazioni sportive”.

“L'Opening Day – ha aggiunto Alessandra Zedda – è uno degli strumenti più importanti per valorizzare tutto il sistema del nostro sport ma in particolare per mettere l'attenzione sull'aspetto della socializzazione. In più, il basket può essere un volano per il turismo e per la conoscenza della nostra cultura, delle tradizioni, dell'eno-gastronomia. Stiamo parlando di sport come investimento perché è il primo strumento di educazione per i nostri giovani”.

Pronto al grande bagno di folla e soprattutto a raccogliere importanti dati sulla capacità di creare aggregazione tra i ragazzi, il Presidente LBF. “Le squadre sono a disposizione – il commento di Massimo Protani – degli appassionati per autografi e chiacchierate. Lo sport, infatti, è turismo, movimento, sociale. E questa formula funziona, tanto che parecchi ce la stanno copiando, compresa l'America”.

“Sposiamo tutti questi principi – ha concluso Salvatore Serra – soprattutto quello dell'educazione perché lo sport ha questa valenza. Ma l'educazione ha bisogno di uno strumento e questo significa avere impianti a disposizione. Curiamo, ampliamo e miglioriamo le strutture per creare un serbatoio che ci consenta di crescere al meglio le nuove generazioni perché i ragazzi hanno bisogno di stare gli uni accanto agli altri”.

Questo il programma completo dell'Opening Day:

Venerdì 30 settembre ore 21 presso il PalaCus a Cagliari - SERATA DEGLI OSCAR LBF;

Sabato 1 ottobre 2022 (PalaCus, Cagliari, via Is Mirrionis)

• ore 14:00 - Allianz Geas vs Akronos Tech Moncalieri

• ore 16:15 - Passalaqua Ragusa vs Bruschi San Giovanni Valdarno

• ore 18:30 - Fila San Martino di Lupari vs Famila Wuber Schio

• ore 20:45 - Parking Graf Crema vs Virtus Segafredo Bologna

 

Domenica 2 ottobre 2022 (PalaCus, Cagliari, via Is Mirrionis)

• ore 14:00 - E-Work Faenza vs Umana Reyer Venezia

• ore 16:15 - La Molisana Magnolia Campobasso vs Gesam Gas&Luce Lucca

• ore 18:30 - Banco di Sardegna Dinamo Sassari vs RMB Brixia Basket


Tutte le partite saranno trasmesse in chiaro su LBF TV (www.lbftv.it). Per Allianz Geas vs Akronos Tech Moncalieri e E-Work Faenza vs Umana Reyer Venezia trasmissione in diretta su MS Channel (canale 814 di Sky).

L'ingresso all'evento sarà libero e gratuito.

La Guardia di Finanza, Gruppo Olbia, su richiesta della Procura della Repubblica di Tempio Pausania, ha eseguito un provvedimento di sequestro preventivo, di circa 300.000,00 Euro, relativo ai profitti dei reati di truffa aggravata ai danni dell’Unione Europea e evasione fiscale nei confronti degli amministratori di una ditta individuale e una società di capitale.