BANNER 300X250

Cagliari. Incontro programmatico sul futuro del Turismo

L'invito arriva dall'assessore alle attività produttive e al Turismo di Cagliari, Alessandro Sorgia. Un incontro programmatico che si svolgerà giovedì 15 aprile, in modalità webinar, al quale possono partecipare istituzioni e portatori di interesse cittadini.

"Insieme al Sindaco Paolo Truzzu e a tutti gli invitati - sottolinea l'assessore Sorgia - faremo il punto della situazione con gli interventi dei dirigenti della Sogaer, dell' Autorità portuale, della CCIAA, delle associazioni di categoria e dei principali portatori d'interesse Cittadini. Analizzeremo la situazione dei trasporti e delle attività crocieristiche, ascolteremo le critiche costruttive e le proposte degli operatori turistici dei consorzi e dei centri commerciali della Città per condividere strategie e azioni per la programmazione della ripartenza dell'economia cittadina".

L'obiettivo di fondo dell'incontro é quello di concentrarsi sulla ripartenza, cercando di individuare le forme di sostegno più adeguate per il tessuto produttivo cittadino, senza trascurare le iniziative finalizzate a rafforzate l'appeal della destinazione Cagliari. Nell'occasione verrà trattato anche il tema dell’istituzione della tassa di soggiorno. Un evento dal taglio pratico, concentrato su soluzioni pragmatiche, cercando di evitare inutili polemiche. Su questo punto l'assessore é stato chiaro: "non ci sarà spazio per le polemiche- conclude l'assessore - dobbiamo concentrare gli sforzi e lavorare per un unico obiettivo: programmare la ripartenza del Turismo in Città per il secondo semestre del 2021 e farci trovare pronti ad accogliere i turisti, far ripartire l'economia, non appena sarà superata l'emergenza sanitaria".

Infanzia e pandemia. Al via il progetto "Educare Eco"

Si chiama così il progetto ideato dalla Cooperativa La Clessidra e dalla compagnia teatrale Il Crogiuolo. L'iniziativa, che beneficia di un finanziamento del ministero per le Pari Opportunità e la Famiglia, é rivolta ai bambini dai 6 ai 10 anni. L'obiettivo del progetto é quello di aiutare questa particolare fascia di utenza a riprendersi la loro vita, attraverso un percorso strutturato mirato alla ricostruzione di una normalità fortemente pregiudicata dalla pandemia in atto. In questo senso sono previste escursioni tra boschi e foreste, attività all'aria aperta, in fattorie e giardini, laboratori, giochi di ruolo, spettacoli e una caccia al tesoro, il tutto attraverso il ritrovare i propri spazi di relazione reale e non più virtuale. Le attività previste dal progetto si svolgeranno tra aprile e settembre, a Cagliari, Villacidro e Masainas. , per far fronte ad alcune delle difficoltà come ansie o paure sorte durante la pandemia a seguito del distanziamento sociale e del lockdown. Coinvolti diversi professionisti, impegnati anche nella realizzazione di appositi laboratori che si svolgeranno da giugno ad agosto all'Ex-Vetreria di Pirri, nel Giardino dei sensi di Villacidro e presso la fattoria didattica Cadoni di Masainas. Attraverso la collaborazione dell'associazione Punti di Vista, i bambini avranno la possibilità di approfondire temi importanti quali il rispetto della natura e la salvaguardia dell'ambiente, puntando anche alla conoscenza del proprio corpo e alla relazione con gli altri. Alla fine i bambini comporranno un racconto che verrà poi portato in scena. Per quanto riguarda invece le attività connesse al mondo del teatro, dal 10 giugno e fino al 5 agosto Casa Saddi, a Pirri, ospita la rassegna teatrale per bambini E-stiamo al parco, il giovedì alle 18. A ciò si aggiungono altre attività collaterali in ambito teatrale, sempre coordinate dalla compagnia Il Crogiuolo.
  • 0

Vaccinazioni. Attivati gli Hub di Oristano e Dolianova

Da oggi sono operativi gli Hub vaccinali di Oristano e Dolianova. I due nuovi centri si aggiungono a quelli di Nuoro e dei poli di Quartu e Ozieri, avviati alla fine della scorsa settimana. In particolare, a Oristano, nei 3mila metri quadri della struttura comunale del Palazzetto dello Sport in località Sa Rodia, la campagna è partita con l’immunizzazione dei cittadini over 70, non esenti per patologia. L’Hub, che a regime conterà dieci postazioni vaccinali, potrà somministrare fino a 1.500 dosi al giorno. A Dolianova, invece, nel Centro di aggregazione sociale di Su Cuccureddu, scendono in campo dodici medici di famiglia del Parteolla. Intanto nella settimana tra il 5 e l’11 aprile sono state somministrate in Sardegna 59.660 dosi, a fronte di 40.950 arrivate nell’Isola. Il picco delle vaccinazioni è stato raggiunto giovedì con 11.696 dosi inoculate. A oggi, complessivamente, in Sardegna, è stato somministrato oltre l’80% delle dosi consegnate.

Coronavirus. Aggiornamento del 13 aprile: 327 nuovi casi, 8 decessi

Non accenna a diminuire il numero dei contagi. Elevato anche il numero dei decessi. I dati registrati nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di Crisi Regionale fanno emergere, infatti, 327 nuovi casi di positività al Covid-19 e 8 nuovi decessi. In particolare, dall'inizio dell'emergenza sanitaria il numero totale dei casi di contagio ha raggiunto quota 49.743. In totale sono stati eseguiti 1.103.765 tamponi, per un incremento complessivo di 4.125 test rispetto al dato precedente. Le otto nuove vittime portano invece a 1.285 il numero complessivo di decessi registrati nell'isola. Lievissimo il calo del numero di pazienti ricoverati in reparti non intensivi che si attesta a 340. Aumenta di una unità, a 56, il numero dei pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 16.970 e i guariti sono complessivamente 31.092 (+191). Sul territorio, dei 49.743 casi positivi complessivamente accertati, 12.715 (+112) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 7.556 (+40) nel Sud Sardegna, 4.323 (+27) a Oristano, 9.839 (+61) a Nuoro, 15.310 (+87) a Sassari.

Decimomannu. Inaugurato il Comando Aeronautica Militare per la Regione Sardegna

Inaugurato oggi il Comando Aeronautica Militare per la Regione Autonoma della Sardegna (CAMRAS). La cerimonia si é svolta questa mattina presso l’aeroporto militare di Decimomannu in presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Aeronautica Militare, il generale Alberto Rosso, il generale Michele Oballa, comandante del Poligono di Quirra, al quale è stata affidata la guida del Comando, e le più alte cariche militari, religiose e civili della regione. L'inaugurazione del CAMRAS si aggiunge al lancio dell'International Flight Training School, progetto condiviso da Aeronautica Militare e Leonardo Finmeccanica, finalizzato alla creazione di un centro di perfezionamento per piloti provenienti da tutto il mondo, dotato di simulatori di volo di ultimissima generazione e di altissimo profilo tecnologico.

Sardegna. Primo giorno di zona rossa

Prima la vana gloria della zona bianca e la successiva zona arancione. Ora la Sardegna inizia il suo periodo di punizione in zona rossa che dovrebbe durare due settimane, salvo sorprese. Un cambiamento determinato dal peggioramento dell'indice di contagiosità, risultato essere il più alto d'Italia a 1,54. Sicuramente c'é stato un abbassamento della guardia, in coincidenza con il diffondersi della variante inglese che ha moltiplicato i casi di contagio. Il risultato più evidente di tale situazione sono le strade deserte dei centri urbani, fino a domenica piene di gente. A Cagliari, deserte le centralissime Piazza Yenne, via Manno e il Corso Vittorio Emanuele. Qualche macchina in giro e qualche cliente solamente all'interno dei supermarket. Una situazione di sacrificio per tutti i cittadini ligi alle regole, che si scontra con il comportamento di chi, invece, dovrebbe dare il buon esempio. Il riferimento é alla recente vicenda del ristorante di Sardara, dove diversi esponenti politici, in compagnia di alcuni dirigenti regionali, sarebbero stati beccati dalla Guardia di Finanza con le mani nella marmellata, intenti a consumare il loro pranzo nonostante i divieti previsti dalla zona arancione. La notizia ha già fatto il giro dei social, con tanto di nomi e cognomi, scatenando l'indignazione dei normali cittadini che invece si devono accontentare dell'asporto e della consegna a domicilio. Un chiaro esempio, se ce ne fosse ancora bisogno, di ciò che il Marchese del Grillo ha riassunto con l'ormai famoso "io so io e voi non siete un ...........................". Sull'accaduto la Procura di Cagliari ha aperto un'inchiesta.

Vaccini. Al via gli Hub di Oristano e Dolianova

Dopo la recente inaugurazione dell'Hub di Quartu Sant'Elena, prosegue il potenziamento dei centri di vaccinazione in tutta l'isola. In particolare, domani sarà il turno dei centri di Oristano e Dolianova. A Oristano l'Hub troverà collocazione all'interno del Palazzetto dello Sport in località Sa Rodia, struttura comunale che aprirà i cancelli dalle 9 alle 14 e dalle 15 alle 20. I primi ad essere vaccinati saranno i cittadini over 70 che non hanno esenzioni per patologia. Nella fase iniziale saranno tre le postazioni di vaccinazione attive, per arrivare a dieci a pieno regime. Presenti nella struttura anche due postazioni per l’accettazione e due box per la preparazione delle dosi vaccinali. A regime l’hub avrà una capacità di 1.500 inoculazioni al giorno. Al via anche l'Hub di Dolianova, nel Centro di aggregazione sociale di Su Cuccureddu dove, alle 10, partirà la campagna di immunizzazione grazie alla collaborazione tra Regione, Ares-Ats, i medici di famiglia del Parteolla, il Comune di Dolianova e le associazioni di volontariato, che si occuperanno anche del trasporto delle persone con ridotta capacità motoria.

Coronavirus. Aggiornamento del 12 aprile: 307 nuovi casi, 12 decessi

Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di Crisi Regionale si registrano 12 decessi e 307 nuovi casi di positività. In particolare, sale a 49.416 il numero dei positivi al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell'emergenza, mentre cresce a 1.277 il numero delle vittime rilevate su tutto il territorio regionale. Cala a 1% il tasso di positività, conseguenza diretta dell'elevato numero di tamponi eseguiti che, rispetto al dato precedente, segna un incremento di 31.964 test. Aumenta ancora il numero dei pazienti ricoverati in ospedale in reparti non intensivi, attualmente 341, evidenziando un incremento di 6 unità. I pazienti in terapia intensiva diminuiscono invece di 1 unità, a quota 55. Le persone in isolamento domiciliare sono 16.842 e i guariti sono complessivamente 30.901 (+150). Sul territorio, dei 49.416 casi positivi complessivamente accertati, 12.603 (+80) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 7.516 (+28) nel Sud Sardegna, 4.296 (+60) a Oristano, 9.778 (+23) a Nuoro, 15.223 (+116) a Sassari.

Calcio. Serie A: Cagliari sempre più a rischio, perde anche a San Siro contro l'Inter

Nonostante una buona prestazione, il Cagliari non riesce a portare punti a casa. A San Siro finisce 1 a 0 per i nerazzurri con un goal di Matteo Darmian. Un vero peccato, visto che i rossoblù hanno fatto veramente di tutto per contenere il potenziale offensivo dell'Inter, avendo creato anche qualche occasione. E così. mentre i milanesi si preparano a festeggiare lo scudetto, i ragazzi di Semplici vedono il baratro della Serie B sempre più vicino.

giweather joomla module