Cagliari. Scontro frontale tra due auto

E' accaduto questa mattina in viale Salvatore Ferrara, nel quartiere Sant'Elia. A scontrarsi frontalmente un Suv con tre persone a a bordo e un pick up con il solo conducente. Due i feriti trasportati in ospedale con codice rosso. Ancora da chiarire l'esatta dinamica dell'incidente. In questo senso la Polizia Municipale - intervenuta sul luogo dello scontro, insieme a Vigili del Fuoco e soccorsi del 118 - hanno avviato le indagini.

Cagliari. Casting per il nuovo film di Giovanni Coda "La sposa nel vento"

Al via il 29 ottobre, il casting per il nuovo film di Giovanni Coda “La sposa nel vento”. In particolare si cercano comparse donne di tutte le età, a partire dai 18 anni. Prodotto da Movie Factory Roma, con il sostegno della Regione Autonoma della Sardegna e della Fondazione Sardegna Film Commission, il casting per la realizzazione del film avrà luogo presso il Teatro Massimo, dalle ore 15.00 alle 19.00. Per partecipare è richiesto alle candidate di inviare via whatsapp al numero 328/0853987, riferimento Monica Zuncheddu, il proprio nome e cognome, l’età, l’altezza, il recapito telefonico, un curriculum o una breve presentazione - se la si possiede - e tre foto molto recenti di cui una con un primo piano di fronte, un’altra in primo piano di profilo e infine una con figura intera. Le riprese si terranno fra novembre e dicembre 2021.
  • 0

Cagliari. Ennesimo rogo "tossico" di rifiuti a Cagliari.

A denunciarlo é l'associazione ecologista Gruppo di Intervento Giuridico Onlus che, nei giorni scorsi ha individuato un rogo con rifiuti di ogni genere, nel campo abusivo rom di Via San Paolo.

"Il campo abusivo era stato finalmente sgomberato qualche ora prima dopo che anni di lassismo avevano consentito che diventasse una vera e propria discarica abusiva con modi illeciti si smaltimento dei rifiuti" - attacca l'associazione ecologista.

I roghi, domati con grande difficoltà e pericolosità da parte dei Vigili del Fuoco, dopo aver messo in sicurezza anche 50 bombole di gpl e una decina di acetilene, costituiscono un vero disastro ambientale, di origine dolosa. Di fatto sono stati trovati una dozzina di inneschi).

"Non sono certamente venuti dal Giappone per appiccare il fuoco - sottolinea l'associazione - ma certe dichiarazioni, quali “cercheremo senza sosta i 4 scemi responsabili di questo scempio per assicurarli alla giustizia. Perché la pacchia è finita”, il sindaco Paolo Clint Eastwood Truzzu può anche risparmiarsele".

Perché a Cagliari - continua l'associazione - la pacchia per chi da fuoco ai rifiuti per affari illeciti dura da decenni: dal campo nomadi comunale sulla S. S. n. 554, sequestrato dalla magistratura nel 2012, dopo numerose denunce ecologiste, anni di silenzi comunali e sprechi di soldi pubblici, al campo nomadi abusivo presso la S. S. n. 554, anch’esso sequestrato dalla magistratura dopo numerose denunce ecologiste e ora in attesa dell’udienza G.I.P. per il rinvio a giudizio. Anni di pacchia durante i quali l’Amministrazione Comunale di Cagliari non ha particolarmente brillato per attivismo, nonostante i suoi residenti – soprattutto dei quartieri di Mulinu Becciu e di San Michele – venissero regolarmente affumicati dai fumi tossici. Forse - insiste l'associazione - una discreta sorveglianza dopo l’avvenuto sgombero avrebbe evitato il rogo, il pericolo, l’inquinamento e – di sicuro – una spesa molto maggiore per la necessaria bonifica ambientale. Magari una riflessione in proposito sarebbe doverosa. O no?"

Coronavirus. Aggiornamento del 24 ottobre: 5 nuovi casi di positività, nessun decesso

Sono 5 i casi di positività rilevati oggi in Sardegna dall'Unità di Crisi Regionale. Le persone testate sono 974, mentre sono stati processati, in totale, 5.668 test, fra molecolari e antigenici. Non si registrano decessi. Il numero di pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva rimane stabile a 7, i pazienti ricoverati in area medica sono invece 45. I casi di isolamento domiciliare confermano il trend in discesa e sono ad oggi 1.307.

Sassari. Lotta agli incivili della malamovida

La misura é colma. L'inciviltà e la mancanza di senso civico da parte dei protagonisti della malamovida sassarese viene punita con un divieto di consumo di bevande alcoliche nelle aree pubbliche. In particolare, il provvedimento adottato dal primo cittadino, Nanni Campus e in vigore da oggi, dovrà essere rispettato nella fascia oraria dalle 19.00 alle 6 del mattino. Ad essere interessato tutto il territorio comunale, troppo spesso scenario di risse, atti vandalici e disturbo della quiete pubblica durante le ore notturne. I più danneggiati dal comportamento incivile dei protagonisti della malamovida sono i residenti del centro storico, dei quartieri ottocenteschi, che ora potranno godere di un pò di tranquillità. Ad essere escluse dal divieto, le aree esterne concesse in uso agli esercenti per la somministrazione. Qui il consumo di alcol resta consentito.

Nuoro. Manifestazione dei Rosso Mori contro lo smantellamento della sanità nuorese

In una piazza Vittorio Emanuele piena di persone, si é svolta questo pomeriggio un'altra iniziativa contro lo smantellamento della sanità territoriale. Promotore della manifestazione il partito dei Rosso Mori con l'adesione dell'Anpi Nuoro Ogliastra, Sardegna Possibile, Associazione Diabetici centro Sardegna, Movimento pastori, Collettivo comunista di Nuoro, Cgil Funzione Pubblica, Comitato cittadini liberi, gruppo Bene comune Siniscola, Progetto per Nuoro, Potere al Popolo e Liberu. Tutti insieme per denunciare la situazione ormai non più sostenibile della sanità nuorese. In mattinata si era svolta anche la manifestazione organizzata dall'associazione "Vivere a Colori", alla quale hanno preso parte anche diversi esponenti politici che, secondo la segretaria nazionale dei Rosso Mori, Lucia Chessa, sarebbero proprio i maggiori responsabili del disastro della sanità regionale, dai quali i Rosso Mori prendono le distanze.

Cagliari. Restituita alla città la nuova area verde di via Eroi d'Italia

Alla presenza del sindaco Paolo Truzzu e del vice sindaco e assessore della Pianificazione strategica e Verde Pubblico Giorgio Angius, è stata restituita alla città di Cagliari, questa mattina, la nuova area verde di via Eroi d'Italia. Presenti all'evento anche il presidente del Consiglio Comunale Edoardo Tocco, la presidente della Municipalità di Pirri, l'artista Manu Invisible e numerosi consiglieri comunali.

"Il giardino nasce dall'esigenza di creare uno spazio verde dedicato ai bambini e agli anziani ma nello stesso tempo di garantire i parcheggi per gli abitanti del quartiere - ha sottolineato il primo cittadino, Paolo Truzzu - l'amministrazione funziona quando è capace di raccogliere le istanze e i suggerimenti dei cittadini, come avvenuto in questo caso a seguito della segnalazione di un'abitante del quartiere. A volte bastano anche delle piccole proposte per risolvere problemi quotidiani che consentono alle persone di poter migliorare la qualità della vita".

"E' un intervento modello su uno spazio molto piccolo - ha aggiunto il vice sindaco e assessore della Pianificazione strategica, Giorgio Angius - che però racchiude tutto quello che serve in contesti di questo tipo. Un'opera tanto attesa dai cittadini che risponde a due obiettivi: risanare una grande area prima abbandonata e utilizzata malamente come parcheggio, mantenendo comunque una fascia di parcheggio ordinato a perimetro dell'area risanata, e regalando uno spazio verde con giochi e ben attrezzato per bambini e famiglie".

Il giardino, di circa 900 mq., si inserisce nel piano “Manutenzione su aree verdi degradate in città” ed era un'area incolta e utilizzata come parcheggio. La spesa complessiva per l’intervento è di circa 140mila euro, comprensivi di 12 mesi di manutenzione ordinaria. La cui gara è stata aggiudicata a marzo 2021 e i lavori, iniziati maggio, si sono completati negli scorsi giorni.

"Finalmente siamo riusciti a valorizzare un'area che da tempo era in predicato, tutto il Consiglio è concorde su questi interventi che conseguono risultati importanti per la popolazione e per i cagliaritani", ha voluto precisare il presidente del Consiglio Comunale Edoardo Tocco.

Grande soddisfazione é stata espressa anche dalla presidente della Municipalità di Pirri, Maria Laura Manca. La nuova area verde ha una superficie è suddivisa tra una zona esterna riservata a parcheggi (1 stallo riservato a persone diversamente abili, 1 stallo rosa, 2 stalli per motoveicoli, 1 portabiciclette, 15 stalli per autovetture) e una zona interna, delimitata da una recinzione metallica minimale e coperta esteticamente da specie vegetali.

"E' uno spazio sicuro - afferma l'agronomo Raimondo Congiu, titolare dell'impresa che ha realizzato i lavori - racchiuso da una siepe con un tappeto erboso naturale associato ad uno artificiale nell'area giochi, quella più intensamente utilizzata. Uno spazio accogliente che consente una fruizione sicura. Una grande mano d'aiuto è stata data dall'artista di fama internazionale Manu Invisible che ha sposato l'idea progettuale realizzando un'opera di altissimo livello per tutta la città".

Coronavirus. Aggiornamento del 23 ottobre: 23 nuovi casi di positività, 1 decesso

In Sardegna si registrano oggi 23 ulteriori casi confermati di positività al COVID, sulla base di 1.618 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 7958 test. Si registra il decesso di un uomo di 77 anni, residente nella Città Metropolitana di Cagliari, mentre i pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 7. Le persone ricoverate in area medica sono invece 53. I casi di isolamento domiciliare sono 1.332.

Cagliari. Tony Momrelle, stella britannica del R&B al Bflat

Arriva a Cagliari Tony Momrelle, uno dei più significativi ed emozionanti cantanti del Regno Unito. Per lui la prima volta nel capoluogo, dove si esibirà nell'ambito del "Bflat Jazz festival 2021", giunto alla sua VIII° edizione. Accompagnato dal suo quintetto salirà sul palco del Club di Via del Pozzetto domenica alle 20.30. Lead vocalist degli Incognito, Tony comincia a studiare musica a soli 8 anni, facendo le sue prime esperienze di canto all’interno di un coro di musica Gospel e, a soli diciotto anni, firma il suo primo contratto discografico. Da questo momento la carriera di Tony decolla fino a portarlo in tour con alcuni dei più grandi artisti del mondo, tra cui Elton John, Whitney Houston Gloria Estefan, Celine Dion, Sade, Janet Jackson, Gary Barlow, Andrea Bocelli, Gwen Stefani, Gabrielle, Robert Palmer, Beautiful South, il gruppo Gospel SEVEN, e molti altri. I critici musicali John Rockwell, del New York Times e Paul Morley, della BBC, lo hanno definito come il legittimo erede di Stevie Wonder, a causa della sua somiglianza vocale e del feeling unico della sua voce. A ulteriore conferma, durante il tour in Giappone con gli Incognito, Tony riceve una telefonata a sorpresa da Stevie Wonder in persona, che si complimenta affermando di essere un suo fan. Il successo di Tony colpisce Bluey Maunick, frontman della famosa band inglese Incognito, che lo ingaggia come voce maschile della band, con la quale collabora ormai da 10 anni. Nel 2011 Sade lo vuole nuovamente al suo fianco per il tour che segna il ritorno di questa grande artista. Questo lo porta a calcare i palchi più importanti del mondo. C'è grande attesa a Cagliari per il suo concerto che fa registrare un sold out.
  • 0
giweather joomla module