Banner Athlon

Immigrazione. La Regione approva il piano annuale 2022

La Giunta Regionale ha approvato il Piano Annuale per l’immigrazione 2022, già approvato all'unanimità dalla Consulta regionale per l'immigrazione lo scorso mese di giugno.

“Gli interventi - spiega l’assessore regionale del lavoro, Alessandra Zedda - tengono conto della complessa situazione emergenziale in atto, sia relativa alla crisi ucraina che a quella pandemica ancora in corso. Il piano dedica una particolare attenzione ai bisogni delle fasce più deboli della popolazione migrante, come i minori, le donne e le persone vulnerabili. In linea con queste emergenze - aggiunge l’assessore - la Regione continua a puntare sulla progettualità inclusiva attraverso la mediazione culturale e l’accompagnamento all’inserimento sociale, l’educazione interculturale con il coinvolgimento delle scuole e l’erogazione di borse di studio per gli studenti universitari rifugiati”.

Tra le linee di intervento sono disponibili, per l’annualità 2022, euro112.000,00 finalizzati alla tutela delle condizioni di vita dei lavoratori extracomunitari in Sardegna. Nello specifico, per le azioni di mediazione interculturale sarà pubblicato un Avviso per la presentazione di progetti di mediazione interculturale rivolto a imprese, cooperative o associazioni di promozione sociale, con esperienza nel campo della mediazione interculturale. Le risorse messe a disposizione dovranno essere utilizzate per la realizzazione di progetti di natura territoriale, finalizzati all’inclusione sociale e all’inserimento lavorativo, oltre che alla conoscenza e alla comprensione dei reciproci valori culturali, in una logica di scambio tra immigrati e popolazione locale, per i quali è previsto uno stanziamento di Euro 150.000,00. Una scelta strategica è la partecipazione attiva dei ragazzi nella lotta contro ogni forma di discriminazione, ai quali è dedicata la 5a edizione del Concorso regionale per gli istituti secondari di II grado “Graziano Deiana”. Una iniziativa finalizzata alla realizzazione di progetti sperimentali sul tema della valorizzazione del territorio, della diversità e del dialogo interculturale, che prevede uno stanziamento pari ad Euro 5.000,00. Un altro obiettivo della Regione è quello di ampliare la rete internazionale di giovani stranieri nel sistema universitario regionale, rendendo la comunità universitaria sempre più plurale, attraverso la concessione di un contributo in favore delle Università sarde pari a Euro 48.000,00 per l’erogazione di borse di studio a favore di immigrati rifugiati.

Turismo. Dati sui primi giorni di giugno incoraggianti, prevista stagione in crescita

“I dati dei flussi turistici dei primi giorni di giugno sono incoraggianti, stiamo certamente consolidando i dati del 2021, ma soprattutto superando quelli del 2019, che era stata un'annata record. Perciò, mi aspetto una stagione turistica in crescita per la Sardegna, grazie anche all’azione di alcuni vettori che hanno ormai consolidato un rapporto di fiducia con l’aeroporto cagliaritano, segno della capacità attrattiva di Cagliari e della Sardegna in generale”.

Lo ha dichiarato questa mattina l’assessore regionale del Turismo, Gianni Chessa, presente alla celebrazione dei quindici anni di attività della compagnia Ryanair nello scalo cagliaritano. La collaborazione con i vettori aerei si sta rivelando vincente, come confermato dal numero sempre più significativo di turisti che scelgono l'isola quale meta ideale per le loro vacanze.

“I numeri che la compagnia low cost ha enunciato confermano ulteriormente l’utilità della collaborazione che la Regione ha intrapreso coi tre aeroporti isolan - sottolinea infatti Chessa - a garanzia non solo della mobilità dei sardi, ma anche dello sviluppo del turismo, settore vitale per lo sviluppo economico della Sardegna. L’attività promozionale portata avanti dalla Giunta Regionale non ha avuto un attimo di tregua, anche durante l’emergenza sanitaria, e i risultati lo dimostrano. Abbiamo fatto molti sforzi - ha continuato l'assessore - e impegnato tante risorse, con l’obiettivo di consolidare i flussi estivi, ma anche di destagionalizzare pienamente. Grazie anche alle rotte garantite per tutto l’anno e ad una serie di grandi eventi, in particolare sportivi e culturali”.

Cagliari. Prezzi in rialzo nel mese di maggio

Nel capoluogo sardo, nel mese di maggio 2022, l’indice dei prezzi al consumo per l’intera collettività ha segnato una variazione del +0,6% per la parte congiunturale. Il dato rivela un aumento rispetto al +0,2% registrato nel mese precedente. L’indice tendenziale registra invece una variazione del +7,1%, risultando così in aumento anche esso rispetto alla variazione del +6,4% che si era avuta nel mese di aprile. A parte i prezzi connessi all'abitazione, acqua, elettricità e combustibili, in aumento del 25,2% rispetto allo stesso mese del 2021 (+0,6% per la parte congiunturale), a far registrare gli aumenti più sostanziosi sono i trasporti (+1,4% per la parte congiunturale e + 12% rispetto a maggio 2021), i prodotti alimentari e le bevande analcoliche (+0,8% per la parte congiunturale e + 8% rispetto a maggio 2021) e i mobili, articoli e servizi per la casa (+ 0,6% congiunturale e + 5,6% tendenziale).

Cagliari. Anche il capoluogo aderisce Giornata delle Malattie Rare 2022

In occasione della Giornata delle Malattie Rare 2022, questa sera il Palazzo Civico di via Roma 145 si tinge d'azzurro, fucsia e verde. Giunta alla sua 15a edizione, la campagna a cui ha scelto di aderire anche l'Amministrazione Comunale - promossa da UNIAMO Federazione Italiana Malattie Rare, coordinatore Nazionale della Giornata - promuove in tutto il mondo l’equità come accesso a pari opportunità, che possano valorizzare il potenziale delle persone con malattie rare. Di fatto, sebbene le malattie rare riguardino oltre 2 milioni di famiglie in Italia, 30 milioni in Europa e 300 milioni nel mondo, restano mali ancora sconosciuti ai più. E spesso anche alla comunità scientifica, come nel caso delle ultra-rare e delle orfane di diagnosi.

"Oggi più che mai – spiegano gli organizzatori della campagna di sensibilizzazione - è necessario portare l’attenzione di tutti su queste malattie, affinché nessuno sia lasciato indietro, né dalla ricerca scientifica, né dalle tutele sociali".

Oristano. Edizione rivista per la Sartiglia 2022

Anche quest'anno sarà una Sartiglia in forma ridotta. L'edizione 2022 non prevede infatti la corsa alla stella e neanche le pariglie. E' quanto emerge dalla relazione tecnica predisposta in sede di comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica. In particolare l'evento, previsto per il 27 febbraio e il 1° marzo 2022, si riduce a quattro momenti fondamentali: la vestizione dei Componidoris, il corteo e l'incrocio delle spade sotto la stella in piazza Duomo, e la benedizione finale de Su Componidori. Il tutto nel massimo rispetto delle prescrizioni anti-contagio. E per quanto riguarda il percorso, il Corteo dalla casa del Gremio si sposterà lungo le vie del Centro fino alla piazza Duomo, per una durata di circa un'ora. L'accesso alla manifestazione verrà monitorato da un apposito servizio d'ordine che avrà il compito di verificare il rispetto dell'obbligo di green pass rafforzato e dell'uso dei dispositivi di protezione individuale Ffp2, anche all'aperto. Stesse modalità operative anche per la Sartigliedda, organizzata dalla Pro Loco, che si svolgerà lunedì 28 febbraio.

Coronavirus. Aggiornamento del 14 febbraio: in calo i contagi (933), 10 decessi

Nelle ultime 24 ore si registra un significativo calo dei casi registrati di positività al Covid-19. Di fatto l'Unità di Crisi Regionale ha rilevato 993 nuovi contagi, di cui 745 diagnosticati da test antigenico. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 4.267 tamponi. Si registrano anche 10 decessi: 2 uomini di 53 e 82 anni, residenti nella provincia di Sassari; 1 donna di 90 e un uomo di 92 anni, residenti nella provincia del Sud Sardegna; 2 donne di 76 e 83 anni, residenti nella Città Metropolitana di Cagliari; 1 uomo di 60 anni, residente nella provincia di Oristano; 3 decessi nella provincia di Nuoro. Il numero di pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sale a 30, mentre il numero di persone ricoverate in area medica si riduce di 6 unità, a quota 403. Lieve aumento degli isolamenti domiciliari, attualmente 33.986.

Coronavirus. Aggiornamento del 13 febbraio: 1.579 nuovi casi di positività, 7decessi

In Sardegna si registrano oggi 1.579 ulteriori casi confermati di positività al Covid-19, di cui 1.270 diagnosticati da test antigenico. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 11694 tamponi. Si registrano 7 decessi: 2 uomini di 57 e 63 anni, residenti nella provincia di Sassari; 3 donne di 78, 88 e 90 anni, residenti nella provincia del Sud Sardegna; 1 uomo di 81 e una donna di 77 anni, residenti nella Città Metropolitana di Cagliari. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 28, come quelli rilevati nell'aggiornamento precedente. Le persone ricoverate in area medica sono 409, dato invariato rispetto a sabato 13 febbraio. In aumento di 983 unità i casi di isolamento domiciliare, attualmente 33.950.

Coronavirus. Aggiornamento del 12 febbraio: nuovi casi di positività, decessi

Nelle ultime 24 ore in Sardegna si registrano 1.968 ulteriori casi confermati di positività al Covid-19. Di questi 1.429 diagnosticati da test antigenico. In totale, sono stati processati, fra molecolari e antigenici, 15.776 tamponi. Si registrano anche 4 decessi. Si tratta di 1 donna di 80 anni, residente nella Città Metropolitana di Cagliari; 1 uomo di 82 e una donna di 97 anni, residenti nella provincia del Sud Sardegna, e una donna di 79 anni, residente nella provincia di Sassari. Cala di una unità - a 28 - il numero dei pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva. In calo anche il numero di persone ricoverate in area medica, attualmente 409. Sempre in aumento i casi di isolamento domiciliare, ad oggi 32.967.
Sottoscrivi questo feed RSS
giweather joomla module