Banner Athlon

Coste sarde set di guerra. Interrogazione del M5S

"Mentre la nostra isola si prepara ad accogliere i turisti e spera in una ripresa economica legata alla stagione estiva, alcune mete turistiche, tra le più belle e rinomate della nostra isola, come Porto Pino e Villasimius, vengono “confiscate” per diventare vero e proprio teatro di scene di guerra. Con un’ordinanza del 5 maggio lo Stato Maggiore della Difesa ha infatti comunicato che l’Isola deve essere posta “immediatamente” sotto “assedio”. Con ordinanza della Capitaneria di porto di Cagliari dello stesso giorno si stabilisce che fino al 27 maggio sono vietati il transito, la sosta, la navigazione, l’ancoraggio di ogni tipologia di unità navale, comprese quelle da diporto, nonché le immersioni, la balneazione, la pesca ed i mestieri affini in 16 località della Sardegna. L'imponente esercitazione militare messa in campo nel mare di Sardegna e nei poligoni sardi si estenderà anche in aree che esulano dal territorio gravato da servitù militari. Ma tali esercitazioni improvvise e di così vasta portata, non possono essere considerate consuetudinarie e necessitano di un'attenta pianificazione in sede di Co.Mi.Pa. (Comitato Misto Paritetico per le Servitù Militari). Se non vogliamo compromettere l’avvio della stagione turistica, le esercitazioni devono essere sottoposte obbligatoriamente al parere del Comitato, che deve valutare la compatibilità dei programmi militari con i piani di sviluppo territoriali”.

A parlare é la consigliera regionale del M5S, Desirè Manca, che sulla questione ha presentato un'interrogazione al presidente della Giunta Regionale, Christian Solinas per avere delucidazioni in merito.

“Il Presidente Solinas - chiede Manca - è stato tempestivamente e preventivamente messo al corrente dell'avvio di queste esercitazioni? È stato avviato un confronto con il Co.MI.Pa. della Sardegna? Chiedo inoltre al Presidente se intenda inoltrare formale protesta ai ministeri competenti per quanto sta accadendo in queste ore nella terra di Sardegna e sulla testa del popolo sardo”.

Coronavirus. Aggiornamento del 17 maggio: 1.714 nuovi positivi, 5 decessi

Aumentano nuovamente i contagi che oggi raggiungono quota 1.714. Di questi 1.553 sono riconducibili all'effettuazione di test antigenici. In totale sono stati processati, fra molecolari e antigenici, 9.074 tamponi. Si registrano 5 decessi: una donna di 83 anni e un uomo 90, residenti nella provincia di Nuoro; una donna di 70 anni e due uomini di 76 e 84 anni, residenti nella provincia del Sud Sardegna. Cala a 10 il numero dei pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, mentre sale di 2 unità, a 236 il numero di persone ricoverate in area medica. Si riduce di 350 unità il numero degli isolamenti domiciliari.

Sanità. A Cagliari congresso "Dalle ceneri del Covid una nuova Fenice: l’oncologia che sarà, l’oncologia che vorremmo”

Dal 19 al 21 maggio, presso il THotel di Cagliari, in Via dei Giudicati n. 66 si svolgerà il XXVI Congresso del CIPOMO, il Collegio Italiano Primari Oncologi Medici Ospedalieri dal titolo “Dalle ceneri del Covid una nuova Fenice: l’oncologia che sarà, l’oncologia che vorremmo”. Numerosi gli argomenti trattati: si partirà infatti dalla situazione post-pandemica e dai ritardi diagnostici che incideranno molto sulla salute dei pazienti considerando l’importanza del fattore tempo. Si parlerà quindi di tutte le opportunità offerte dal PNRR che sembra intercettare in modo puntuale le esigenze dell’oncologia, soprattutto in termini di riorganizzazione: un’oncologia funzionante sul piano organizzativo diventa infatti strategica per rafforzare i risultati ottenuti su quello clinico. Il congresso sarà anche l’occasione per parlare delle importanti innovazioni apportate dalla diagnosi molecolare che sta creando una vera e propria rivoluzione sul piano diagnostico e di conseguenza su quello terapeutico. Infine, tra i tanti temi trattati, uno spazio particolare sarà dedicato anche alla “ terapia della gentilezza”, che rappresenta un aspetto fondamentale dell’approccio del medico nei confronti del paziente - e non solo. il link programma dell'evento é: https://cipomo2022.it/.

Oliena. Messaggi di morte sul muro del cimitero

Brutti messaggi di morte hanno imbrattato il muro del cimitero del paese. Dei nomi e delle croci che fanno pensare al peggio, memori di quanto accaduto in passato. Di fatto un episodio analogo si era manifestato circa 20 anni fa. Allora, alla lista dei nomi seguì una serie di omicidi, riconducibili ad una faida. Mentre i Carabinieri indagano sull'accaduto - risalente a qualche giorno fa - le brutte scritte sono state rimosse dal muro del cimitero, anche se in paese la paura per una nuova stagione di delitti si fa sempre più pressante.

Trasporti. Inaugurata la nuova linea marittima Porto Torres - Savona

Inaugurata questa mattina la nuova linea marittima Porto Torres-Savona della Grimaldi Lines, che sarà operata con il traghetto Zeus Palace. Fino al 1° luglio sono previste tre partenze alla settimana: lunedì, mercoledì e venerdì da Porto Torres, martedì, giovedì e sabato da Savona. I collegamenti diventeranno poi sei, tutti i giorni tranne la domenica, fino al 18 settembre. Da quella data si ritornerà alla cadenza trisettimanale fino al 31 dicembre.

“La Sardegna è un mercato appetibile ed è un segnale fortemente positivo che un vettore importante come Grimaldi stia investendo con una nuova tratta a libero mercato che aumenta il numero dei collegamenti da e per l’Isola aprendo la strada a nuove destinazioni, come ad esempio la Costa Azzurra”.

E' quanto dichiarato dall'assessore regionale dei Trasporti, Giorgio Todde, presente all'inaugurazione della nuova tratta.

“È una tratta – ha specificato Todde – che sta partendo con il piede giusto, ci sono già oltre 50mila prenotazioni e si prevedono numeri importanti. Stiamo lavorando per far crescere l’offerta della Sardegna sia a livello di merci che di passeggeri e sappiamo bene che siamo in una posizione strategica e dobbiamo essere bravi sempre di più a valorizzarla. La Sardegna può crescere ancora sul fronte dei collegamenti - come dimostrato di recente dalla scelta di due vettori aerei che hanno accettato di viaggiare senza compensazioni per i tre scali aeroportuali - e la Regione continuerà a impegnarsi in questa direzione”.

Sanità. "Ritornare a casa": fondi per le famiglie ancora congelati

A denunciarlo é la consigliera regionale del M5S, Desirè Manca, che ha presentato un'interrogazione al Presidente della Giunta Rergionale, Christian Solinas e all'assessore della Sanità, Mario Nieddu affinché si attivino per garantire che i fondi del Programma Ritornare a casa PLUS vengano erogati con importi maggiorati a fronte dell'incremento della dotazione finanziaria.

“Con la legge regionale 22 novembre 2021 n. 17, grazie all'approvazione di un emendamento di sintesi - sottolinea Manca - il Consiglio regionale ha previsto un incremento della dotazione finanziaria del Fondo regionale della non autosufficienza di dieci milioni di euro per tre anni, 2021, 2022 e 2023, per ampliare la risposta assistenziale a favore delle persone con disabilità gravissime, definendo un nuovo intervento, complementare al programma “Ritornare a casa plus”, che consenta alle amministrazioni comunali di affrontare direttamente e in autonomia, sul proprio territorio, alcune specifiche problematiche. Le risorse assegnate dovranno essere utilizzate direttamente dalle amministrazioni comunali per assicurare ai beneficiari del programma regionale un ulteriore apporto economico, non superiore a duemila euro per ciascuna annualità, che consenta di affrontare bisogni che non trovano risposta nelle ordinarie misure sanitarie e sociali. Tuttavia, ancora oggi numerosi beneficiari della misura “Ritornare a casa PLUS” lamentano il mancato aumento degli importi erogati dai Comuni per l'anno in corso”.

“Ritornare a casa PLUS è una misura rivolta esclusivamente a persone con totale perdita di autonomia che hanno bisogno di assistenza e di interventi medici e infermieristici. L’intervento è inoltre volto a sostenere la persona e la sua famiglia garantendo l’acquisizione di servizi professionali di assistenza domiciliare erogati da personale qualificato che svolga un’attività di assistenza alla persona non autosufficiente nelle attività quotidiane”.

Aggiornamento coronavirus del 16 maggio: 732 nuovi positivi, 4 decessi

Sono 732 gli ulteriori casi confermati di positività al Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 2.403 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 12, con un incremento di 2 unità rispetto all'aggiornamento precedente. Cala invece a 234 il numero di persone ricoverate in area medica. Si registrano anche 4 decessi: due donne di 86 e 97 anni e due uomini di 88 e 90 anni, residenti nella provincia di Oristano. In diminuzione i casi domiciliari, attualmente 24.165.

Cagliari. Si chiude la prima edizione di Prossimamente

Scuola e buone pratiche, Cagliari al centro del dibattito nazionale sulla pedagogia di comunità grazie a ProssimaMente, l’iniziativa che si è chiusa domenica 15 maggio con una straordinaria partecipazione di pubblico e addetti ai lavori. Oltre 800 persone hanno preso parte alle quattro giornate di attività che hanno animato i parchi e gli spazi culturali cittadini, con tavole rotonde, laboratori, sport e spettacoli. Docenti, dirigenti scolastici, genitori e centinaia di studenti da tutta la Sardegna hanno avuto modo di fare pratica con una serie di azioni educative che hanno l’obiettivo di aprire la scuola alla città e coinvolgere le comunità nel processo di formazione dei nostri giovani, secondo il concetto di paesaggio educativo inteso come patto sociale tra scuola e territorio. Grande riscontro hanno avuto i laboratori di lavorazione dell’argilla e di costruzione degli strumenti didattici, che hanno fatto registrare oltre 200 partecipanti. Particolarmente apprezzate anche le masterclass di Gavino Murgia, jazzista nuorese dal respiro internazionale, e Ernesttico Rodríguez, percussionista cubano con un lungo pedigree di collaborazioni prestigiose (Pino Daniele, Jovanotti, Laura Pausini, Carmen Consoli). ProssimaMente ha inoltre aperto nuove prospettive con alcuni dei partner coinvolti: un percorso formativo è in fase di studio con la Galleria nazionale d’arte moderna di Roma, mentre grazie al dialogo con imprese e CRS4 si prospetta l’utilizzo di particolari arredi e tecnologie funzionali alle nuove esigenze didattiche. Alla sua prima edizione, ProssimaMente si conferma un vero e proprio festival nazionale della pedagogia, con esperti da tutta Italia e partecipanti da varie zone dell’Isola: Nuoro, Dorgali, Villaputzu, Oristano, Simaxis, Mogoro, Perfugas. L’iniziativa - organizzata dall’Istituto Comprensivo di Pirri 1 e 2, in collaborazione con l’Istituto Comprensivo di via Stoccolma, il Liceo Scientifico Pacinotti, l’Istituto di Istruzione Superiore “Giua” Cagliari e il CPIA Cagliari – si è svolta tra l’Ex Vetreria di Pirri, il centro sociale ExMé, il Parco di Terramaini, Casa Saddi e il Palazzo della Municipalità di Pirri, coinvolgendo decine di soggetti tra associazioni, centri di ricerca, artisti, sportivi e specialisti dell’educazione.
Sottoscrivi questo feed RSS
giweather joomla module