Banner Athlon

Coronavirus. Aggiornamento del 17 maggio: 1.714 nuovi positivi, 5 decessi

Aumentano nuovamente i contagi che oggi raggiungono quota 1.714. Di questi 1.553 sono riconducibili all'effettuazione di test antigenici. In totale sono stati processati, fra molecolari e antigenici, 9.074 tamponi. Si registrano 5 decessi: una donna di 83 anni e un uomo 90, residenti nella provincia di Nuoro; una donna di 70 anni e due uomini di 76 e 84 anni, residenti nella provincia del Sud Sardegna. Cala a 10 il numero dei pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, mentre sale di 2 unità, a 236 il numero di persone ricoverate in area medica. Si riduce di 350 unità il numero degli isolamenti domiciliari.

Aggiornamento coronavirus del 16 maggio: 732 nuovi positivi, 4 decessi

Sono 732 gli ulteriori casi confermati di positività al Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 2.403 tamponi. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 12, con un incremento di 2 unità rispetto all'aggiornamento precedente. Cala invece a 234 il numero di persone ricoverate in area medica. Si registrano anche 4 decessi: due donne di 86 e 97 anni e due uomini di 88 e 90 anni, residenti nella provincia di Oristano. In diminuzione i casi domiciliari, attualmente 24.165.

Terapie Covid-19: farmaci antivirali in farmacia

Anche in Sardegna i farmaci antivirali contro il Covid potranno essere prescritti dai medici di medicina generale e ritirati gratuitamente nelle farmacie private.

“In merito alla prescrivibilità del Paxlovid da parte dei medici di famiglia abbiamo immediatamente recepito quanto stabilito a livello nazionale - dichiara l’assessore regionale della Sanità, Mario Nieddu - sul piano tecnico daremo il definitivo via libera alla prescrizione solo quando il farmaco sarà effettivamente disponibile sul nostro territorio. Al momento, infatti, le 1.200 scatole di antivirale attese nell’Isola, secondo il piano di distribuzione della Struttura commissariale, non sono ancora state consegnate ai centri di distribuzione della Sardegna. Ci attendiamo che questo avvenga in tempi rapidi. Parliamo di un farmaco che deve essere assunto entro cinque giorni dalla comparsa dei sintomi, aprire alla prescrizione senza avere certezza dei tempi della disponibilità nelle farmacie sarebbe un controsenso”, sottolinea l’assessore che aggiunge: “Attualmente le uniche scorte di Paxlovid a nostra disposizione sono le poche presenti nella farmacia ospedaliera del Santissima Trinità di Cagliari, hub regionale per la distribuzione del farmaco negli ospedali dell’Isola. Consegnare ora quelle dotazioni alle farmacie non avrebbe senso perché sguarnirebbe completamente gli ospedali”.

Una buona notizia, anche se il vaccino rimane lo strumento principale per combattere il virus: “è bene comunque ricordare che monoclonali e antivirali rappresentano importanti strumenti contro il virus - ha infatti sottolineato Nieddu - ma non si tratta di farmaci che possono essere dati a chiunque e devono seguire le necessarie valutazioni cliniche. Ancora oggi il vaccino è la principale arma a nostra disposizione contro il Covid. Il quadro epidemiologico in miglioramento e la fine dello stato d’emergenza non ci devono indurre ad abbassare la guardia. L’appello, per tutte le persone eleggibili alla quarta dose, gli anziani e i fragili, è di continuare ad avere fiducia nella scienza e di sottoporti alla vaccinazione”.

Coronavirus. Aggiornamento del 3 aprile: 1.064 nuovi positivi, 5 decessi

In Sardegna si registrano oggi 1.064 ulteriori casi confermati di positività al COVID, di cui 865 diagnosticati da test antigenico. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 8.469 tamponi. Si registrano 5 decessi: un uomo di 33 anni e una donna di 75, residenti nella provincia del Sud Sardegna; due uomini di 95 e 99 anni, residenti nella provincia di Nuoro, e un uomo di 86 anni, residente nella provincia di Sassari. Stabile a 24 il numero di pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva. Si riduce invece di una unità, a 324, il numero di persone ricoverate in area medica. Balzo in avanti per gli isolamenti domiciliari, ad oggi 30.660.

Coronavirus. Aggiornamento del 2 aprile: 1.677 nuovi positivi, 6 decessi

Sono 1.677 gli ulteriori casi confermati di positività al Covid-19 registrati nelle ultime 24 ore. Di questi, 1.379 diagnosticati da test antigenico. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 10.623 tamponi. Si registrano 6 decessi. Nello specifico, un uomo di 67 e una donna 73 anni, residenti nella Città Metropolitana di Cagliari; un uomo di 100 anni, residente in provincia di Nuoro; una donna di 87 e due uomini di 72 e 74 anni, residenti nella provincia di Sassari. Lieve aumento del numero di pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, ad oggi 24. Le persone ricoverate in area medica sono 325. Lieve aumento anche per i casi di isolamento domiciliare, attualmente 30.378.

Coronavirus. Aggiornamento del 1° aprile: il virus rialza la testa

In Sardegna il virus non sembra, almeno per ora, allentare la morsa. Di fatto oggi sono stati registrati 2.008 ulteriori casi confermati di positività al Covid-19, di cui 1.654 diagnosticati da test antigenico. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 13.198 tamponi. Si registrano altri 4 decessi: una donna di 92 anni e un uomo di 102, residenti nella Città Metropolitana di Cagliari; una donna di 90 anni, residente nella provincia del Sud Sardegna, e un uomo di 77 anni, residente nella provincia di Oristano. La pressione sui presidi ospedalieri rimane pressoché invariata con 22 pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva e 333 in area medica. Aumenta lievemente il numero dei casi di isolamento domiciliare, ad oggi 30.336.

Coronavirus. Aggiornamento del 31 marzo: 1.594 nuovi casi di positività, 11 decessi

Sono 1.594 gli ulteriori casi confermati di positività al Covid-19, di cui 1.226 diagnosticati da test antigenico. In totale sono stati processati, fra molecolari e antigenici, 11.343 tamponi. Si registrano 11 decessi. Nello specifico: 3 donne di 70, 77 e 99 anni e 3 uomini di 78, 90 e 94 anni, residenti nella provincia di Sassari; una donna di 77 anni, residente nella provincia del Sud Sardegna; 1 uomo di 88 anni, residente nella provincia di Oristano; due donne di 76 e 88 anni, residenti nella Città Metropolitana di Cagliari, e 1 residente nella provincia di Nuoro. I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 21, mentre quelli ricoverati in area medica sono 333. Cresce di 150 unità il numero di isolamenti domiciliari, ad oggi 30.309.

Coronavirus. Aggiornamento del 29 marzo: nuovo picco di contagi e decessi

Il Covid rialza la testa e fa registrare in Sardegna 2.951 ulteriori casi confermati di positività nelle ultime 24 ore. In aumento anche il numero di pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva, attualmente 23, così come il numero di persone ricoverate in area medica, ad oggi 325. Picco anche per il numero di decessi che raggiunge quota 10. In particolare, si tratta di una donna di 85 anni e quattro uomini di 73, 81, 88 e 91, residenti nella Città Metropolitana di Cagliari; una donna di 93 anni e un uomo di 78, residenti nella provincia del Sud Sardegna, due donne di 95 e 98 anni e un uomo di 95, residenti nella provincia di Oristano. Incremento anche per il numero dei casi di isolamento domiciliare, pari a 30.541.
Sottoscrivi questo feed RSS
giweather joomla module