Scuola. Sciopero della fame per i maestri sardi che hanno perso l'abilitazione

In evidenza Scuola. Sciopero della fame per i maestri sardi che hanno perso l'abilitazione
E' l'iniziativa organizzata per protestare contro il parere dell'Avvocatura di Stato che ha definitivamente travolto numerosi maestri e maestre della Sardegna che, dopo anni di insegnamento, si vedono sottratta l'abilitazione per insegnare. La delusione e la rabbia dei docenti, che inizieranno lo sciopero il 28 aprile, è tanta. Quanto sancito dal Consiglio di Stato e confermato dall'Avvocatura di Stato implica un declassamento dalle Graduatorie ad Esaurimento (GAE) alla seconda fascia, riguardando circa mille insegnanti della scuola primaria con il diploma conseguito prima del 2001-2002. In base ai dati forniti dal comitato, sarebbero cento i docenti che vanno incontro al licenziamento, dopo aver sperato nel posto fisso a scuola. Una vicenda che getta nello sconforto i docenti, comunque intenzionati a non arrendersi. Per questo motivo i maestri di tutta Italia, compresi quelli sardi, saranno a Roma dal 28 aprile per iniziare lo sciopero della fame davanti al Miur.
Ultima modifica ilLunedì, 23 Aprile 2018 18:24

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

3°C

Cagliari

Partly Cloudy

Humidity: 77%

Wind: 14.48 km/h

  • 03 Jan 2019 13°C 1°C
  • 04 Jan 2019 12°C 1°C