Banner Athlon

Cagliari. Talent Up: al via il mese di formazione in Sardegna per 29 aspiranti imprenditori

In evidenza Cagliari. Talent Up: al via il mese di formazione in Sardegna per 29 aspiranti imprenditori

“Un progetto all’avanguardia che offre ai nostri giovani l’opportunità di studiare nelle migliori business school del mondo e di tornare in Sardegna ricchi di conoscenze e energie per realizzare le loro start up”.

Sono le parole di Maika Aversano, direttrice generale dell’Agenzia sarda per le politiche attive del lavoro che ha annunciato nel corso di una conferenza stampa la seconda edizione Talent Up, il programma della Regione curato dall’Aspal che permette a ragazzi di talento di formarsi e prepararsi per diventare imprenditori. Il percorso, rivolto a giovani laureati è articolato in 3 diverse fasi, la prima delle quali, il cosiddetto Pre-treatment, ha preso avvio nel mese di maggio e avrà una durata di circa 4 settimane. Gli aspiranti imprenditori sono 29, 15 uomini e 14 donne. La formazione viene svolta anche in lingua inglese e prevede almeno il 90% delle lezioni in presenza. La prima fase si svolge interamente nell’’Hub della Manifattura Tabacchi a Cagliari. Lo scopo è offrire ai destinatari conoscenze e strumenti per presentare al meglio la propria idea imprenditoriale ed acquisire strumenti ed elementi utili a sostenere la successiva selezione per l’accesso alla fase di Treatment.

“I cambiamenti tecnologici sempre più veloci, - ha sottolineato Maika Aversano - le trasformazioni epocali che la pandemia ha prodotto in tutti i campi hanno cambiato e stanno cambiando il mercato del lavoro. Per questo siamo convinti che ora più che mai sia necessario sostenere i giovani talenti affinché possano portare in Sardegna i semi di una nuova e moderna cultura imprenditoriale”.

Antonella Delle Donne (Dirigente Aspal) ha parlato di sfida e di programma ambizioso e ha evidenziato come uno degli obiettivi di Talent Up sia quello di “formare imprenditori più che a creare impresa”. Una sfida sia per la pubblica amministrazione sia per i giovani. All’incontro con i giornalisti hanno partecipato anche i docenti provenienti da San Francisco, Christopher Burry e Alfredo Coppola della US Market Access Center (USMAC), società specializzata nell'ingresso nel mercato statunitense di aziende di piccole e medie dimensioni e che collabora con i governi di 37 paesi per creare ecosistemi dell’innovazione. I due coach americani hanno evidenziato l’importanza di un programma che punta soprattutto alla contaminazione e alla connessione con il sistema delle imprese della Silicon Valley e degli Stati Uniti, un programma che è incentrato soprattutto “sull’attività mentale a crescere e a far crescere l’impresa”. Per i rappresentanti di USMAC la Sardegna è un territorio particolarmente interessante in questo momento perché dimostra una forte attitudine all’innovazione, allo sviluppo di nuove imprese e alla nascita di startup in settori strategici a livello globale. Talent Up rientra nel programma Entrepreneurship and Back e ha l’obiettivo di far emergere le capacità imprenditoriali presenti in Sardegna attraverso l’attivazione di percorsi di formazione all’imprenditorialità̀ per giovani che hanno voglia di mettersi in gioco. L’obiettivo principale è contribuire a creare una nuova generazione di imprenditori e di aumentare, nel medio-lungo periodo, il livello di innovazione delle imprese sarde promuovendo lo sviluppo dell’economia regionale, facilitando l’arricchimento e l’ampliamento delle competenze tecniche ed interculturali. Il progetto prevede anche un periodo di formazione all'estero.

Ultima modifica ilMartedì, 14 Giugno 2022 17:32

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.

giweather joomla module