La vicenda é quella ormai nota del famoso pranzo presso uno stabilimento termale di Sardara, che si é svolto il 7 aprile 2021, in pieno lockdown - e quindi violando le prescrizioni di allora - al quale hanno partecipato diversi esponenti delle istituzioni, tra dirigenti regionali, politici, sindaci, vertici sanitari e militari.

A Lollove, borgo rurale che non cresce e non muore si svolgerà una due giorni dedicata ai fuochi di Sant’Antonio, la tradizionale celebrazione tra pagano e ritualità cristiana che accoglie il carnevale sardo e così il risveglio della primavera.