La Guardia di Finanza di Cagliari ha sottoposto a sequestro 700 kg di fuochi d’artificio per la violazione delle normative previste a tutela della sicurezza pubblica.

È il secondo sequestro della specie effettuato nell’ultimo mese. Anche in questa occasione l’attività è stata resa possibile grazie ai costanti e mirati servizi di tipo preventivo sui flussi merce in transito dal porto e dall’aeroporto della città metropolitana di Cagliari, quotidianamente svolti dai militari della Guardia di Finanza.

In particolare, nell’ambito dell’ingente flusso di merci che interessa la locale area portuale, i Finanzieri sono riusciti ad intercettare una spedizione proveniente dalla provincia di Napoli il cui successivo controllo ha permesso di individuare kg 700 di fuochi d’artificio (di cui un quantitativo netto di polvere da sparo pari a circa kg. 61) di categoria F2. Botti che, in base agli accertamenti finora svolti, si assumono detenuti e trasportati in violazione delle più elementari norme sulla sicurezza dei trasporti e delle persone e, per questo motivo, sottoposti a sequestro.

L’ingente quantitativo di fuochi d’artificio rinvenuto avrebbe potuto rappresentare un concreto pericolo per la sicurezza di cose e delle persone. Di fatto, l'eventuale accensione accidentale di tali artefatti, se conservati in maniera inappropriata, può comportare un gravissimo pericolo per l'incolumità delle persone.