Aveva avviato degli ambulatori polispecialistici nei Comuni di San Sperate Capoterra e Sestu. Tutto questo senza rispettare le norme cogenti a tutela della salute pubblica e, soprattutto, senza autorizzazione.

Ad essere denunciato dai Carabinieri del Nas di Cagliari, un imprenditore del cagliaritano e altre quattro persone.

In particolare, nei centri venivano eseguite prestazioni sanitarie, con diverse tipologie di esame, in assenza delle figure professionali previste dalle normative di riferimento. Inoltre, al fine di velocizzare le vendite dell'attività commerciale, venivano erogate prestazioni senza diagnosi da parte dei medici specialisti e senza prescrizioni mediche.

In aggiunta al sequestro preventivo delle tre strutture abusive, delle attrezzature e dei numerosi dispositivi medici, sono state interrotte tutte le attività illecitamente intraprese. Il valore delle attività e attrezzature sequestrate si aggira intorno a 1 milione di euro.