Presentati i risultati questa mattina, presso la sala consiliare della Provincia di Nuoro, i risultati della campagna di comunicazione realizzata all’interno del progetto Sardegna East Land.

I 4 video dedicati agli attrattori della destinazione Nuorese Ogliastra (montagna, mare, ambiente e cultura) hanno raggiunto 1,5 milioni di visualizzazioni in 8 paesi: Austria, Germania, Svizzera, Francia, Spagna, Gran Bretagna, Stati Uniti e Italia. 

Risutati significativi, raggiunti in 3 mesi di campagna di advertising digitale con indicazioni strategiche su paesi obiettivo, tipologia di target per interessi e tipi di consumi. Fortissimo il potenziale di crescita della community social intorno alla destinazione Sardegna East Land. Si tratta di performance nettamente superiori ai benchmark di riferimento per il mercato delle destinazioni turistiche.

Sardegna East Land è quella porzione di terra che si estende lungo la costa est della Sardegna delimitata a occidente dall'entroterra montano e caratterizzata da una diversificazione paesaggistica che la rende, in un certo qual senso, unica. 

In particolare, il progetto Visit Nuorese mira alla creazione di un sistema di offerta sostenibile che valorizzi le peculiarità del territorio e risponda alle motivazioni ed alle nuove esigenze del consumatore. Un'unica destinazione turistica che si estende per 5.638,02 Kmq e abbraccia 74 Comuni. Un'offerta integrata di prodotti e servizi in grado di soddisfare anche i turisti più esigenti. 

Si è partiti nel 2020 e sono state individuate quattro grandi risorse territoriali distintive: Cultura, Mare, Montagna, Ambiente. La domanda turistica internazionale è stata valutata come il fattore-leva per alimentare sviluppo economico e sociale in tutto il territorio e nelle filiere produttive caratteristiche.

Da qui l’individuazione del brand Sardegna East Land per rappresentare e comunicare la destinazione Nuorese Ogliastra. Per dare corpo al brand sono state realizzate una serie di attività e azioni: 1) Immagine coordinata; 2) Programmazione turistica commerciale e marketing operativo con la creazione di un catalogo dei prodotti turistici; 3) Individuazione e utilizzo di servizi digitali innovativi; 4) Video Making; 5) Realizzazione di un sito web.

Nel biennio 2021/ 2022 (post covid) l’offerta si è concentrata sul turismo lento, a basso impatto ambientale e green, a elevato valore economico ma soprattutto sociale. A tal fine, sono state messe in campo una serie di azioni concentrate essenzialmente su: 1) Focus di specificità dei territori, delle risorse e dei servizi; 2) Domanda potenziale – locale, nazionale e internazionale – da raggiungere con una comunicazione efficace e mai distante dal genius loci; 3) Target da raggiungere e attrarre maggiormente è quello delle persone e/o gruppi legati alla sostenibilità della vacanza.

Interessante anche l’individuazione dei “Millennials” tra i target più interessanti: giovani nati tra il 1981 e il 1996 con grande mobilità e dagli spiccati interessi culturali.

Fondamentale anche il ritorno con gli incontri in presenza: dopo il covid si è guardato con attenzione al rafforzamento delle competenze degli operatori del territorio. Sono stati quindi realizzati 9 workshop informativi-formativi con specialisti del settore su 3 temi: strumenti digitali di promozione; comunicazione nel mercato turistico; come creare una nuova offerta turistica.

Nel 2023, infine, è stata messa in campo una campagna di comunicazione basata sul Web, i Social e l’Advertising digitale che, come visto, ha raggiunto risultati molto importanti: i 4 video (in rotazione da luglio a settembre per 12 settimane) dedicati alla montagna, mare, ambiente e cultura sono stati visualizzati da oltre 1,5 milioni di utenti di Austria, Germania, Svizzera, Francia, Spagna, Gran Bretagna, Stati Uniti e Italia. Gli interessi di riferimento: Travel, Natura, Mare, Montagna, Cibo, Cultura, Sport, Mostre, Eventi, Ambiente, Ecologia.