Villasimius. Ruspa sulla spiaggia di Porto Giunco

In evidenza Villasimius. Ruspa sulla spiaggia di Porto Giunco
La denuncia arriva dall'associazione Gruppo d'Intervento Giuridico Onlus (GriG), che giovedi 4 giugno ha notato un mezzo meccanico cingolato che "sferragliava" sulla spiaggia di Porto Giunco. In base a quanto fa sapere l'associazione la ruspa movimentava la sabbia "non si sa per quale motivo e in base a quale autorizzazione". Di fatto, l'annuale ordinanza balneare regionale del 2020 - come sottolinea il GriG - pone il generale divieto di utilizzo di mezzi non gommati anche per attività di pulizia della spiaggia, previa autorizzazione comunale. Per capire cosa ci facesse una ruspa cingolata lungo la spiaggia di Porto Giunco, l'associazione ecologista fa sapere di aver già inviato una specifica istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti al Comune di Villasimius, al Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale, alla Capitaneria di Porto di Cagliari, informando il Ministero dell’ambiente. Una questione cui il Gruppo d'Intervento Giuridico attribuisce una particolare rilevanza visto che le spiagge costituiscono parte del demanio marittimo e l’area di Porto Giunco è tutelata con specifico vincolo paesaggistico, rientrando nel sito di importanza comunitaria (SIC) “Isola dei Cavoli, Serpentara, Punta Molentis e Campulongu”ai sensi della direttiva n. 92/43/CEE sulla salvaguardia degli habitat naturali e semi-naturali. L'area a mare rientra invece nell’Area Marina Protetta (A.M.P.) “Capo Carbonara”.
Ultima modifica ilSabato, 06 Giugno 2020 19:33
giweather joomla module