Banner Athlon

Cagliari. Accordo quadro tra Comune e Università

In evidenza Cagliari. Accordo quadro tra Comune e Università
Collaborare alla realizzazione di obiettivi inerenti attività di comune interesse nei settori della progettazione strategica, della mobilità sostenibile, della prevenzione e gestione del cybercrimine, del green public procurement e dell'economia circolare e della valorizzazione del patrimonio culturale ed artistico attraverso l'istituzione di una rete museale condivisa. Sono gli obiettivi che il Comune di Cagliari e l'Università degli Studi di Cagliari intendono perseguire insieme, attraverso la sottoscrizione di un accordo quadro con il quale le due istituzioni si impegnano ad una reciproca collaborazione. Il documento ufficiale é stato sottoscritto oggi, presso la sede del Rettorato in via Università, dal primo cittadino del capoluogo, Paolo Paolo Truzzu e il Magnifico Rettore dell'Università degli Studi di Cagliari, Francesco Mola.

“Considero fondamentale – il commento del Sindaco Truzzu - la firma di questo accordo che stabilisce rapporti proficui e duraturi tra Cagliari e l'Università. Voglio che l'Ateneo sia coinvolto in tutte le scelte strategiche, con un contributo originale e ricco di spessore scientifico. Considero il rapporto con l'Università fondamentale per la crescita della città. Firmiamo un documento che ha valenza strategica per i prossimi anni”.

“Questo – ha invece sottolineato Francesco Mola – è il momento di fare squadra con tutti quelli che amano ripartire. Sentiamo molto il dovere di lavorare per il territorio e in questo senso Cagliari, città universitaria, intendendo in questo concetto anche la più ampia città metropolitana, è l'impegno di ogni giorno: tutti noi in Ateneo abbiamo voglia di impegnarci e c'è la massima disponibilità a lavorare insieme”.

L’intesa punta a migliorare la qualità della vita della cittadinanza, anche per favorirne la partecipazione sia sulla gestione della cosa pubblica sia nei processi decisionali, a produrre innovazione sociale anche attraverso le nuove tecnologie e a sviluppare processi di condivisione sui temi dell’inclusione sociale, della sostenibilità ambientale, della valorizzazione del patrimonio architettonico e culturale, dello sviluppo economico sostenibile. In particolare, il programma delle attività prevede la creazione di una rete civica museale che faciliti la conoscibilità e la fruizione – anche grazie alla digitalizzazione – delle collezioni d’arte e dei musei dei due enti, compreso l’Orto Botanico dell’Università di Cagliari. Una migliore sostenibilità ambientale e sociale è tra gli obiettivi del patto siglato questa mattina, insieme alla qualificazione degli acquisti pubblici per la fornitura di beni e servizi attraverso il rafforzamento del ricorso al Green Public Procurement e l’applicazione dei Criteri Ambientali Minimi. Università e Comune si impegnano infine a mettere in atto adeguate forme di comunicazione e promozione di Cagliari come città universitaria in relazione alle positive ricadute in termini di immagine e di sviluppo economico e sociale del territorio. Prima delle firme, Sindaco e Rettore hanno analizzato i punti in comune delle due istituzioni, allargando il discorso alle criticità della città e alle prime azioni da intraprendere insieme. All'incontro, che si è svolto nell'Ufficio del Rettore, hanno preso parte per il Comune di Cagliari anche l'Assessora alla Pubblica Istruzione Rita Dedola, il Direttore Generale Giorgio La Spisa. L'Università era rappresentata dal Direttore Generale Aldo Urru, dal Pro Rettore vicario, Gianni Fenu, dalla Dirigente Michela Deiana, dal Capo di Gabinetto, Alessandra Orrù e dalla funzionaria Daniela Zedda.

Ultima modifica ilLunedì, 20 Settembre 2021 19:32
giweather joomla module