Prevista per l'11 novembre, alle ore 18.00, l'inaugurazione della la “Social Gallery”.

Uno spazio espositivo ubicato in via Eligio Porcu, aperto al pubblico, gestito dall’associazione culturale Labor e diretto da Giovanni Coda, fotografo, video-artista e regista pluripremiato cagliaritano.

Un “temporary store” che ha come obiettivo quello di promuovere, esporre e vendere le opere di artisti preselezionati, e che di volta in volta potrà spostarsi in nuovi spazi a seconda delle esigenze espositive. 

La prima mostra, in occasione dell'inaugurazione, a cura di Roberta Vanali. “Backstage Exposition”é il titolo della mostra, dedicata a una serie di scatti d’autore di Giorgio Russo, fotografo cagliaritano sul set di Giovanni Coda dal 2014, in occasione del suo secondo lungometraggio “Bullied to death”.

Invitato a esprimere il suo sguardo e le sue necessità espressive attraverso una diversità di molteplici prospettive, da allora una combinazione di stili e intenti hanno portato il fotografo Russo e il regista Coda a un sodalizio professionale e a una lunga e proficua collaborazione che dura da ben dieci anni. 

La galleria di immagini fotografiche, visitabile fino al 23 novembre (dal mercoledì al sabato dalle 17.30 alle 20.00, ingresso libero), espone una serie di fotografie realizzate da Russo nel backstage dei film del regista cagliaritano. 

A fine mese verrà presentata la mostra dedicata a una serie di opere di Piergiorgio Welby, pittore, fotografo e scrittore. Artista, intellettuale e attivista per i diritti dell’uomo, fu pioniere della battaglia per l’eutanasia legale e per il diritto al rifiuto dell’accanimento terapeutico in Italia. Alla sua vita, raccontata dallo stesso Welby nel libro “Ocean terminal” curato da Francesco Lioce, si ispira il film pluripremiato “La storia di una lacrima”, scritto e diretto da Giovanni Coda.

Le esposizioni su Giorgio Russo e Piergiorgio Welby alla Social Gallery rientrano nel progetto più ampio “V-Art-Quartu Exposition” all’interno della XXVII edizione del V-art Festival Internazionale Immagine d’Autore, con la direzione artistica di Giovanni Coda. 

Tra gli organizzatori dell'iniziativa: Associazione culturale Labor, in collaborazione con Regione Autonoma della Sardegna, Comune di Quartu Sant’Elena, Fondazione di Sardegna, Fondazione Sardegna Film Commission, Comune di Cagliari.