Presentata la 24ª edizione del Festival Internazionale Musica sulle Bocche.

La storica rassegna sotto la direzione artistica di Enzo Favata, che anche quest’anno si svolgerà tra alcune delle location più suggestive della Sardegna nord orientale, si svolgerà dal 4 al 25 agosto 2024.

Al centro di questa edizione gli incontri tra musicisti italiani ed internazionali per la creazione di sperimentazioni musicali di grande efficacia tecnica e fascino emotivo. Spiagge, foci, chiese, cortili storici, ruderi, terrazze storiche panoramiche, piazze, castelli, moli di porticcioli e conventi saranno le cornici scenografiche di performance quotidiane e pluriquotidiane (previsti in alcuni casi. Infatti, concerti dall’alba a notte inoltrata), incentrate su dialoghi sonori, incroci esperienziali e compartecipazione del pubblico, per una immersione a tutto tondo nella storia e nella natura di questa suggestiva parte dell’isola.

“Ispirato dalla musica, dagli artisti e il pubblico e dall’ambiente naturale tra il mare e i graniti del Nord Sardegna – afferma Favata - in 24 anni abbiamo creato una storia unica che racconta la straordinaria simbiosi tra musica e paesaggio, albe e tramonti, e siamo stati i primi a farlo in Europa come festival jazz. Questa è la caratteristica che ci ha principalmente contraddistinto, come ben sanno tutti coloro che nel corso degli anni hanno assistito ai nostri concerti. Dopo la grande risonanza sui social media, attraverso le foto e i video che hanno fatto il giro del mondo, infatti, altri hanno iniziato ad adottare il nostro modello artistico integrato, un esempio calzante di una riflessione più lenta e profonda sull’esperienza di un festival, come luogo di relazione tra persone, natura e musica. Con questo impegnativo ed affascinante programma, ci prepariamo così, con i migliori auspici, alla grande festa del quarto di secolo del prossimo anno”.

L’articolato palinsesto estivo partirà con un “pre-festival” la prima settimana del mese. Domenica 4 agosto al Castello di Chiaramonti il trio di IRENE SALIS offrirà un'esibizione che mescola jazz, elettronica e sperimentazione sonora.

In occasione di questa edizione, infine, sarà possibile partecipare ad alcuni trekking, accompagnati dalla Guida Ambientale Escursionistica Antonio Sotgiu, da anni presente sul territorio dell’Anglona. I percorsi saranno organizzati nei paesi di Tergu, Chiaramonti, Martis e Valledoria. Un itinerario, lungo i sentieri dell'Anglona, tra cascate, chiesette romaniche, nuraghi e fonti sacre, alla ricerca dei suoni della natura, un viaggio intimo e mattutino lontano dalle spiagge che darà la possibilità a tutti di conoscere miti e leggende legati in maniera indissolubile ai luoghi visitati. Spazio anche alle escursioni (guidate in battello e alle visite a musei e monumenti naturali ed archeologici.

Tutte le informazioni sull'evento possono essere ottenute consultando il sito ufficiale https://www.musicasullebocche.it/