Ritorna al Teatro Massimo La Grande Prosa, organizzata dal CeDAC / Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo dal Vivo in Sardegna.

La stagione 2022 - 2023 si apre con "Hamlet", al debutto, in prima regionale, mercoledì 9 novembre alle 20.30, di Alessandro Angelini e Antonio Prisco, liberamente tratto dall' "Amleto" di William Shakespeare, con Giorgio Pasotti e Mariangela D'Abbraccio per la regia di Francesco Tavassi. 

Nel cast anche Gerardo Maffei, Re Claudio e lo Spettro, ClaudiaTosoni, Ofelia, Diego Migeni, Polonio, Pio Stellaccio, Laerte, Salvatore Rancatore, Rosencrantz e Andrea Papale, Guildersten.

La mise en scène risulta essere raffinata e evocativa, in cui si intrecciano differenti piani di narrazione. Dalle stanze del Castello di Elsinore alle proiezioni oniriche e fantastiche di un viaggio nella mente del principe, in un cambio di prospettiva suggerito dalla scenografia mobile disegnata da Alessandro Chiti, con una ambientazione senza tempo, di sapore vagamente gotico, suggerita dai costumi di Sabrina Beretta e Serena Manfredini, le musiche di Davide Cavuti e il disegno luci di Francesco Faraso – produzione TSA / Teatro Stabile d’Abruzzo - Stefano Francioni Produzioni - Fattore K.

Un'interessante riscrittura del capolavoro del Bardo inglese, che mette in risalto l'attualità dei temi, dall'ambizione e la sete di potere all'ipocrisia, l'arroganza e la vanità contrapposte alle nobili aspirazioni dell'erede al trono, il Principe di Danimarca, richiamato in patria in occasione dei funerali del padre, prematuramente scomparso, cui seguono le nozze della madre con il cognato Claudio, fratello del defunto re: il giovane più portato agli studi e alla meditazione che all'azione, lontano per inclinazione e per scelta dalle cure dello stato e dalle sottili questioni della politica interna come degli equilibri internazionali, quando sembrano palesarsi le prove di un delitto, si ritrova di fronte a un fondamentale dilemma. Una domanda cruciale, "to be or not to be?", ovvero "essere o non essere", che riassume il dubbio di ciascuno, costretto ad assumere il peso di una responsabilità cui preferirebbe sottrarsi, a scegliere se "soffrire, nell'intimo del proprio spirito, le pietre e i dardi scagliati dall'oltraggiosa fortuna, o imbracciar l'armi, invece, contro il mare delle afflizioni, e combattendo contro di esse metter loro una fine".

Giovedì 10 novembre alle 17.30 sarà invece il turno di Oltre la Scena / incontro con gli artisti. Un'occasione per incontrare i protagonisti nel Foyer del Teatro Massimo, con ingresso gratuito (foto Chiara Calbrò).