Banner Athlon

Sanità. A Cagliari congresso "Dalle ceneri del Covid una nuova Fenice: l’oncologia che sarà, l’oncologia che vorremmo”

Dal 19 al 21 maggio, presso il THotel di Cagliari, in Via dei Giudicati n. 66 si svolgerà il XXVI Congresso del CIPOMO, il Collegio Italiano Primari Oncologi Medici Ospedalieri dal titolo “Dalle ceneri del Covid una nuova Fenice: l’oncologia che sarà, l’oncologia che vorremmo”. Numerosi gli argomenti trattati: si partirà infatti dalla situazione post-pandemica e dai ritardi diagnostici che incideranno molto sulla salute dei pazienti considerando l’importanza del fattore tempo. Si parlerà quindi di tutte le opportunità offerte dal PNRR che sembra intercettare in modo puntuale le esigenze dell’oncologia, soprattutto in termini di riorganizzazione: un’oncologia funzionante sul piano organizzativo diventa infatti strategica per rafforzare i risultati ottenuti su quello clinico. Il congresso sarà anche l’occasione per parlare delle importanti innovazioni apportate dalla diagnosi molecolare che sta creando una vera e propria rivoluzione sul piano diagnostico e di conseguenza su quello terapeutico. Infine, tra i tanti temi trattati, uno spazio particolare sarà dedicato anche alla “ terapia della gentilezza”, che rappresenta un aspetto fondamentale dell’approccio del medico nei confronti del paziente - e non solo. il link programma dell'evento é: https://cipomo2022.it/.

Calcio. Serie A: Cagliari in B? Tutto dipende dalla Salernitana

Dopo l'ennesima, prevedibile, sconfitta contro l'Inter, il destino del Cagliari é appeso ad un filo. Un filo che può essere spezzato solo dalla Salernitana. Di fatto la squadra amaranto é a +2 rispetto ai rossoblù e deve giocare l'ultima di campionato in casa contro l'Udinese. Pertanto i calcoli sono presto fatti: per poter sperare di rimanere nella massima serie il Cagliari deve assolutamente vincere a Venezia, già retrocessa, sperando ce la Salernitana non vinca contro l'Udinese. Nel caso di chiusura campionato a pari punti, i rossoblù verrebbero premiati, in virtù della migliore differenza reti dei rossoblù. I tifosi del Cagliari sono comunque preparati al peggio, mentre inizia a circolare la voce di una eventuale cessione del club da parte di Giulini.

Cagliari. Il Contrammiraglio Valentino Rinaldi in Municipio

Accolto dal vice sindaco, Giorgio Angius, questo pomeriggio il Contrammiraglio Valentino Rinaldi, Comandante del gruppo unità navali partecipanti all’esercitazione attualmente in corso “MARE APERTO 2022” si é recato in Municipio. L'alto ufficiale era accompagnato da cinque comandanti di altrettante unità navali che partecipano all'esercitazione. Si tratta dell'evento addestrativo principale dell'anno che si svolge al termine di un lungo percorso di preparazione. Sono 27 le unità navali impiegate con simulazioni di scenari internazionali, esercitazioni standard che si svolgono annualmente. Molte delle navi, tra le quali la Garibaldi, sono ormeggiate lungo i moli del porto della via Roma. Dopo una visita guidata alle sale di rappresentanza del Palazzo Civico, il vice sindaco Angius ha descritto agli ospiti i tratti più significativi della città di Cagliari, che alcuni visitavano per la prima volta, soffermandosi sullo sviluppo del contesto urbano, della dimensione turistica e ricettiva, dell'ambiente e della qualità della vita. Vivo interesse da parte dei diversi comandanti e del Contrammiraglio Rinaldi che ha voluto omaggiare il vice sindaco con un crest in ricordo della visita che, a sua volta, ha ricambiato con una riproduzione dello skyline di Cagliari.

Trasporti. 12 nuovi treni ibridi per il rinnovo della flotta regionale

“Oggi è una giornata storica per il futuro dei trasporti sardi, perché ci troviamo davanti a una svolta epocale per l’ammodernamento della flotta dei treni e per il rinnovo dell’infrastruttura ferroviaria dell’Isola. Questi treni di nuova generazione, ibridi ed elettrici, grazie all’abbassamento di emissioni di gas alteranti, sono indispensabili per portare avanti la realizzazione di un sistema integrato di trasporti efficiente e a basso impatto ambientale”. Lo ha detto l’assessore regionale dei Trasporti, Giorgio Todde, che stamattina al porto di Cagliari ha partecipato alla presentazione del primo treno ibrido di Trenitalia, ‘Blues’. In tutto saranno 12 i treni ibridi destinati alla Sardegna – le prime consegne sono programmate già per quest’anno – grazie ai quali entro il 2023 sarà portato a termine il rinnovo della flotta regionale di Trenitalia.

“Stiamo puntando – ha sottolineato l’esponente della Giunta Solinas – su un servizio efficiente per tutti i cittadini sardi e anche per i non sardi che avranno il piacere di viaggiare in Sardegna sulle nostre linee, con una rete di trasporti moderna, proiettata nel futuro, per colmare il gap infrastrutturale con le altre regioni d'Italia. In questo momento siamo in linea con le aspettative. La Regione è impegnata a trovare, con tutti gli strumenti finanziari consentiti, le risorse necessarie perché ci si avvicini sempre di più a un utilizzo del trasporto pubblico in linea con le direttive dell’Europa e del Paese. Ci sono parecchi investimenti in essere, anche con fondi destinati con il Pnrr, e confidiamo nell’arrivo di altre importanti risorse”.

Cagliari. Presentazione dell'Archivio Multimediale dell’Immaginario

Presentato oggi, presso il Polo Bibliotecario Cittadino di via Falzarego, l’Archivio Multimediale dell’Immaginario. Al suo interno, riviste, collane complete, albi, graphic-novel e saggi sul fumetto, sul cinema d'animazione, documenti sulla televisione, film d'animazione in formato DVD. E ancora, figurine, carte da gioco tematiche, tarocchi, riviste illustrate e satiriche d'epoca, a partire dalla prima metà dell'Ottocento e fino agli anni Sessanta del Novecento. Presenti anche i primi fotoromanzi avventurosi, annate complete di Avventuroso film 1949-1951, selezioni di fumetti di ogni parte del mondo, dalla Cina di Mao, al Brasile, all'Argentina, alla Russia. E poi vere e proprie chicche, come le collezioni complete del Corriere dei piccoli 1940, e tutte le annate dal 1960 al 1972, Avventure supereroi, prime edizioni dell'Editoriale Corno, ristampe anastatiche e annate originali di Linus, dal 1965 al 1980, le raccolte delle principali riviste antologiche come Totem, Comic Art, Pilot, Eureka e tanto altro.

“Testimonianza sull'evoluzione dell'immaginario e del costume, il Centro Internazionale del Fumetto di Cagliari promuove anche ricerche e studi sulla narrazione in tutte le sue forme cercando di dare gli strumenti adatti alle persone che vogliono comprendere meglio la comunicazione visiva”.

E' quanto ha sottolineato l'assessora comunale, Maria Dolores Picciau presente alla presentazione dell’Archivio Multimediale dell’Immaginario. Insieme a lei Bepi Vigna, storica firma dei comics in Italia, coautore del popolare personaggio di Nathan Never, che ha spiegato: “il nostro Centro Internazionale del Fumetto raccoglie materiali e tracce della produzione narrativa popolare che ha alimentato il nostro immaginario, in pratica, proponiamo un nuovo modo di approcciare la storia che riguarda tutti. Perché noi siamo quello che abbiamo sognato, siamo i libri che abbiamo letto, i film che abbiamo visto, la musica che abbiamo ascoltato. Siamo i giochi che abbiamo fatto da bambini. Noi siamo i nostri ricordi. Attraverso i fumetti e i libri, nelle pagine delle riviste illustrate, nei film e nelle serie TV, nelle canzoni che abbiamo amato, possiamo ritrovare ciò che ci aiuta a capire meglio noi stessi e valutare i cambiamenti del mondo che abbiamo attraversato e comprenderne l'impianto di valori".

Cagliari. Il saluto del sindaco Truzzu ai neoassunti

Il sindaco, Paolo Truzzu, ha dato il benvenuto ai 60 nuovi-dipendenti che vanno a rinforzare l'organico del Comune di Cagliari. E ricordando l'impegno profuso dalla dirigente Luisella Mereu, scomparsa una decina di giorni fa a causa di un male incurabile, ha fatto gli auguri di buon lavoro agli impiegati amministrativi assunti al termine dei concorsi conclusi recentemente.

“Vi stavamo aspettando da tempo", ha esordito il primo cittadino alla cerimonia di ieri a Palazzo Bacaredda, riservata ai primi 30 di loro. E questa mattina ha ricordato anche ai loro colleghi che “il datore di lavoro dell'Amministrazione comunale sono i cittadini, i professionisti e le imprese, a cui occorre sempre dar conto”, secondo l'esigenza crescente di trasparenza e comunicazione delle scelte e dei risultati raggiunti.

“Se facciamo bene il nostro lavoro risolviamo i problemi di chi sta fuori", ha spiegato il primo cittadino che, nell''occasione, ha rinnovato l'auspicio che “tutti possano ben presto avere un'opportunità di lavoro” e l'appello rivolto in particolare ai giovani di “studiare, perché nei prossimi cinque anni il 50% della pubblica amministrazione andrà in pensione”. Ai due incontri di benvenuto hanno partecipato anche il Direttore Generale, Giorgio La Spisa e la Dirigente del Servizio del Personale, Francesca Brundu. “La realtà del Comune – ha commentato il Direttore – è molto particolare perché vi farà sviluppare un senso di appartenenza che non si percepisce in altre realtà”. “Siamo contenti di accogliervi – ha concluso Francesca Brundu – perché portate nell'Amministrazione ossigeno e qualità”.

Lula. Nasce la figura di addetto alle miniere del sottosuolo

Prenderà avvio entro l’estate il piano pilota che inaugura, attraverso un percorso di formazione ad hoc, la nuova figura di “Addetto alle miniere del sottosuolo” nel Repertorio Regionale delle Qualificazioni (RRPQ). È stata presentata oggi all’Assessorato del Lavoro la convenzione firmata con il Comune di Lula, frutto di un finanziamento regionale di 240mila euro per 800 ore di formazione, che introduce il nuovo corso professionalizzante e che avrà un’importanza strategica per il progetto dell’Einstein Telescope.

“Il corso - ha spiegato l’assessore regionale del Lavoro, Alessandra Zedda - risponde all’intenzione di arrivare a una piena valorizzazione della miniera di Sos Enattos e rientra quindi in un più ampio piano di formazione della figura del minatore, senza cui tutti i progetti ambiziosi messi in campo per Lula non si potrebbero realizzare. È stato anche guardando alla sfida di carattere internazionale che ci attende che abbiamo sposato e finanziato con 120mila euro in due anni questo progetto, nell’auspicio che possa intercettare quella fetta di lavoratori esclusa dal mercato del lavoro che grazie anche a questo progetto potrà essere proiettata sul futuro”.

Insieme al sindaco di Lula, Mario Calia é stato illustrato il progetto che punta alla formazione delle donne e degli uomini inoccupati e disoccupati, dai 18 anni ai 45 anni, in possesso di Licenza Media.

“Stiamo andando verso le professioni più richieste dal mercato del lavoro - ha sottolineato Zedda - è questo l’orientamento della Regione: i corsi devono servire ai nostri disoccupati perché arrivino ai posti di lavoro. Non a caso, a Lula, andremo a sviluppare attività di formazione di personale specializzato per favorire il ricambio generazionale nella professione del minatore e garantire opportunità di occupazione stabile nel territorio”.

Cinque gli obiettivi primari della Regione: valorizzare e salvaguardare il sito minerario e il patrimonio industriale del Comune di Lula; favorire e supportare azioni mirate di qualificazione delle competenze professionali; favorire la sinergia tra diversi attori istituzionali, scientifici ed economici; sostenere lo sviluppo e l’insediamento nel territorio di progetti di ricerca avanzata; favorire azioni di contrasto allo spopolamento delle aree interne. L’Addetto alle miniere del sottosuolo (25 i posti a disposizione nel corso di formazione) svolgerà operazioni delicate e complesse la cui esecuzione richiede conoscenze tecniche e particolari capacità pratiche. L’interesse, secondo quanto evidenziato dal sindaco di Lula, ha già superato la soglia di adesione al progetto, un bacino di potenziali interessati che comunque l’Assessore Zedda intende tenere in piedi con l’intento di finanziare un nuovo corso anche attraverso il programma ‘Garanzia di Occupabilità dei Lavoratori’, GOL, introdotto per rilanciare l’occupazione in Italia e combattere la disoccupazione.

Aggiornamento coronavirus. Calo dei contagi, ancora 5 decessi

Nelle ultime 24 ore si registrano in Sardegna 500 ulteriori casi confermati di positività al Covid-19. Di questi, 436 diagnosticati da test antigenico. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 1.630 tamponi. Si registrano 5 decessi: due donne di 92 e 103 anni e un uomo di 93, residenti nella provincia di Oristano; due uomini di 49 e 71 anni, residenti nella Città Metropolitana di Cagliari. Aumenta di 1 unità, a 9, il numero dei pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva. Stabile a 272 il numero di persone ricoverate in area medica. In calo gli isolamenti domiciliari, ad oggi 25.671.
Sottoscrivi questo feed RSS
giweather joomla module