Prosegue il “Progetto FOODSS.2 – Cibo, imprenditorialità, e occupazione tra Corea del sud e Sardegna” dell’assessorato regionale del Lavoro e dell’ASPAL, portato avanti con la collaborazione della “Coi Accademia Enogastronomica”.

Nei giorni scorsi è partito il percorso di mobilità transnazionale con lo scambio formativo e lavorativo tra studenti di alta cucina sardi e coreani. Dopo la partecipazione alla “Seoul Food & Hotel 2022”, sono stati selezionati i giovani che stanno partecipando al percorso di formazione ed avviamento al mondo del lavoro.

Per cinque settimane, da inizio febbraio a metà marzo, i giovani partecipanti vivono e lavorano in contesti e continenti diversi, i sardi in Corea e i coreani in Sardegna, per mettere a frutto ed affinare, direttamente in ristorante, le tecniche apprese durante la formazione.

L’esperienza, in collaborazione con l’Università “Jeonghwa Arts College” di Seoul, sta procedendo nel migliore dei modi sia dal punto di vista logistico che da quello dell’inserimento sociale, formativo e lavorativo.

Il progetto ha coinvolto in questi mesi 10 giovani sardi tra chef, sommelier e food export manager e ha visto 13 aziende selezionate tra le migliori eccellenze enogastronomiche in rappresentanza di tutti i territori dell’isola partecipare, la scorsa estate, alla fiera “Seoul Food & Hotel 2022” rafforzando in modo importante le relazioni internazionali tra produttori sardi e partners coreani. 

Le più lette