Il 5 giugno 2024, presso il reparto Radiologia dell'Azienda ospedaliero universitaria di Sassari, sono state eseguite, pre la prima volta in Sardegna, mammografie con mezzo di contrasto o Cem (Contrast-Enhanced Mammography).

Una data importante che segna l'introduzione, anche nell'isola, di una tecnica avanzata che dovrebbe contribuire a rivoluzionare la diagnosi precoce del cancro al seno.

L'importante rappresenta un motivo di orgoglio per l'Aou di Sassari, in quanto consente di evidenziare, in maniera più dettagliata, le lesioni sospette e facilita l'individuazione dei tumori che potrebbero essere invisibili con i sistemi convenzionali.

Di fatto la mammografia con mezzo di contrasto comporta una migliore definizione delle immagini, riduce il rischio di falsi positivi e falsi negativi e diminuisce la necessità di ulteriori esami diagnostici invasivi. Il tutto finalizzato ad una diagnosi precoce e accurata, con la garanzia di un accesso a cure tempestive e personalizzate.