Banner Athlon

Cagliari. “Libere di... VIVERE” fa tappa a Cagliari

Con il patrocinio del Comune, Global Thinking Foundation, organizzazione no profit per l’inclusione sociale e la parità di genere, al via alla nona tappa del tour 2021 della mostra - rassegna “Libere di...VIVERE”, che si terrà a Cagliari da venerdì 24 settembre sino a domenica 26. Una tre giorni durante la quale sarà possibile visitare la mostra dalle 10,30 alle 18,30 presso il Centro polifunzionale d'Arte e Cultura Il Lazzaretto. Per tutti coloro che non potranno visitare la mostra in loco, sarà possibile farlo in modalità virtuale, con un tour in 3D sul sito www.liberedivivere.com . Due gli eventi che faranno da cornice alla mostra nella giornata del 24 settembre:

alle 11 si terrà l’evento dal titolo “Contrasto alla violenza economica e promozione del benessere sociale per l’inclusione finanziaria”, un momento che vuole essere di riflessione rispetto all’obiettivo di parità tra uomini e donne nel nostro Paese e alle misure necessarie per supportarlo. La tavola rotonda si aprirà con i saluti istituzionali di Paolo Truzzu, sindaco Cagliari, Stefano Barra, direttore sede di Cagliari Banca d’Italia, e Rita Dedola, assessora con delega alle Pari Opportunità Comune Cagliari. Interverranno Gavina Braccu, presidente Fipe-Confcommercio Olbia Gallura-Nord Sardegna, Simona Corongiu, Autorità Diritti e Pari Opportunità Regione Sardegna, Valeria Gangemi, referente Regione Sardegna Fondazione Marisa Bellisario, Luca Piras, Dipartimento Finanza Aziendale Università di Cagliari. Modererà Claudia Segre, presidente Global Thinking Foundation;

alle 19,30, verrà messo in scena lo spettacolo teatrale “Puzzle – Donne A Pezzi” di e con Stefania Pascali e con la regia di Luigi Cilli (sarà possibile partecipare di persona fino a esaurimento posti). L'appuntamento si aprirà coi saluti istituzionali della consigliera Stefania Loi, presidente Commissione Pari Opportunità Comune di Cagliari, e Claudia Segre, presidente Global Thinking Foundation. L’ingresso alla mostra e la partecipazione agli eventi sono gratuiti.

Per partecipare agli eventi serali è necessario registrarsi al sito www.liberedivivere.com/tappe/ . È tuttavia possibile seguire lo streaming degli eventi anche su Facebook ( @Global Thinking Foundation ), Instagram ( @globalthinkingfoundation) e Youtube ( Global Thinking Foundation ). La mostra tematica si compone invece di 3 aree che saranno rese disponibili anche in animazione 3D:

le graphic novel originali sulle disuguaglianze di genere: le prime due dedicate ai temi della parità salariale e della prevenzione ai femminicidi, e le successive due dedicate alle vite di donne straordinarie che si sono battute per i temi di rispetto, diversità e inclusione;

illustrazioni inedite: realizzate da giovani fumettiste/i sul tema della violenza economica;

la rappresentazione di 5 eroine del fumetto, da Wonder Woman, Eva Kant, Mafalda fino a Valentina e Solange: un percorso storico dalla II Guerra Mondiale a oggi, attraverso la lettura delle cinque eroine e del messaggio sociale che si può trarre da un linguaggio a diffusione ampia e trasversale tra le generazioni, chiamate a identificarsi con nuove eroine di oggi attraverso il metodo AVD 1.0.

Legata ai goals globali 4, 5 e 8 dell’Agenda 2030 dell’ONU, l'obiettivo della mostra è quello di informare e sensibilizzare, soprattutto le nuove generazioni, sui temi della violenza economica che molte donne subiscono, spesso nell’indifferenza e nell’ignoranza della società civile. A tal fine l’utilizzo della letteratura disegnata per raccontare vicende di prevaricazione, anche all’interno della famiglia, può contribuire a un “cambio di visione”, a una maggiore consapevolezza, da parte dei giovani, di problematiche che costituiscono non solo un vulnus nei confronti delle donne ma anche un ritardo complessivo nell’economia di un Paese. La mostra, con i suoi eventi e spettacoli, sarà l’occasione per raccontare un percorso culturale itinerante per la cittadinanza, le scuole e le famiglie che farà tappa nei prossimi mesi a Giovinazzo (BA) e Catanzaro, per terminare a Parigi il 22 novembre.

Cagliari. Il Console Generale della Repubblica Dominicana in Municipio

Il primo cittadino, Paolo Truzzu, ha incontrato oggi al Palazzo Civico il Console Generale della Repubblica Dominicana in Italia Nelson Carela. L'incontro rientra nel programma che il Console da tempo porta avanti per incontrare gli amministratori locali in tutto il territorio nazionale e promuovere turismo e investimenti nella Repubblica Dominicana. In questo senso il diplomatico ha sottolineato la necessità di avviare un processo di rilancio dei servizi consolari a livello nazionale e ha proposto al sindaco Truzzu un protocollo per attivare, anche nella città di Cagliari, i servizi consolari della Repubblica Dominicana, un'isola caraibica che presenta tante similitudini, ha sottolineato il Console, con la Sardegna.

Cagliari. Uno spazio in spiaggia dedicato alle persone con disabilità gravissime

Frutto di una proficua collaborazione tra il Comune di Cagliari e l'Esercito Italiano, le persone con disabilità gravissime residenti in città avranno la possibilità di usufruire di uno spazio attrezzato per i servizi di balneazione nella spiaggia del Poetto.

"Una sinergia importante - sottolinea il sindaco Paolo Truzzu - ringrazio davvero tutti per l'impegno. Questa è la città che mi piace: attenta ai bisogni e altamente efficiente"

Allestito all'interno dello stabilimento balneare dell'Esercito, il servizio offre l'assistenza di due operatori sanitari e di una bagnina specializzata, che assisteranno le persone con disabilità gravissime garantendo loro la possibilità di trascorrere una giornata al mare in totale sicurezza. I posti disponibili sono 4 e potranno essere ospitati anche disabili ventilati. Grande soddisfazione per l'iniziativa espresssa anche dal Generale di Divisione Francesco Olla. Il servizio, interamente gratuito, viene attivato in via sperimentale in questo ultimo scorcio di stagione ma sarà operativo per l'intera satagione balneare del prossimo anno. Si offre poi la possibilità di un servizio di accompagnamento in auto dal domicilio della persona con disabilità (e ritorno), anche questo su prenotazione, che potrà avvalersi, nei casi specifici, di un'ambulanza.

"Lo sforzo del Comune - afferma l'assessora alle Politiche sociali Viviana Lantini - è teso a migliorare la qualità della vita di persone con disabilità gravi, con un lavoro prezioso e altamente professionale".

L'iniziativa è stata resa possibile grazie alla sinergia tra l'amministrazione comunale, l'assessorato alle Politiche Sociali e la Protezione Civile, la Croce Rossa e soprattutto l'Esercito Italiano che ha messo a disposizione il proprio stabilimento. Le prenotazioni si possono effettuare dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12 al numero telefonico 345.6865769. Il servizio in spiaggia è garantito nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì.

Cagliari. Settimana Europea della Mobilità

Escursioni a piedi e sulle due ruote alla scoperta della città e dei suoi parchi, webinar, incontri a tema, installazioni sonore e laboratori. Sono questi gli ingredienti principali della Settimana Europea della Mobilità. L'iniziativa, che si svolgerà a partire da giovedì 16 sino a mercoledì 22 settembre, coinvolge tutta la Città Metropolitana di Cagliari ed é finalizzata a favorire la diffusione di una mobilità pulita e a basso impatto per gli spostamenti quotidiani. Anche per questa edizione, l'Amministrazione Comunale di Cagliari ha scelto di aderire alle diverse iniziative previste, promosse dalla Città Metropolitana, in linea con la strategia di Palazzo Baccredda.

“La SEM quest'anno coincide con l'approvazione del Piano Strategico della CdM - ha infatti sottolineato il primo cittadino Paolo Truzzu - oltre a disegnare soluzioni particolarmente interessanti per ciò che concerne il settore mobilità, sarà da stimolo forte e proposta alla Regione Sardegna sullo sviluppo del sistema del trasporto pubblico. Uno degli assi strategici più importanti e forse quello che ha avuto più successo – ha ricordato il sindaco Truzzu – è quello legato al potenziamento della metropolitana leggera, con il collegamento dei 17 Comuni per garantire l'accessibilità e gli spostamenti dagli altri centri verso il Capoluogo di regione e viceversa. Per Cagliari significherebbe inoltre ridurre l'ingresso di circa 70mila auto al giorno in città. Il secondo indirizzo strategico riguarda invece la creazione di un “Anello verde” in tutti i 17 Comuni. Si coniuga perfettamente con i temi della mobilità, sostenibilità, salute e miglioramento della qualità della vita di tutti i cittadini".

Altro strumento di pianificazione fondamentale concernente il Comune di Cagliari é il PUMS - Piano Urbano della Mobilità Sostenibile, già approvato dalla Giunta Comunale. È invece in fase di elaborazione - come precisato da Truzzu - quello della Città Metropolitana.

“In questi giorni – ha infine annunciato infine il primo cittadino con lo sguardo puntato al tema salute - abbiamo fatto degli incontri con l'Università. Come Città di Cagliari aderiremo al progetto “Città del diabete” per promuovere l'attività fisica quale strumento per prevenire le malattie”. L'accordo sarà formalizzato nei prossimi giorni, ma ormai è chiaro che Cagliari ha messo in campo tanti strumenti e investimenti per incentivare e diffondere una mobilità urbana più attiva e a basse emissioni. Com'è chiaro il messaggio di questa 20a edizione della Settimana Europea della Mobilità Sostenibile e riassunto nello slogan “Muoviti sostenibile… e in salute“. Cioè rendere omaggio alle difficoltà che chiunque ha dovuto affrontare durante la pandemia di Covid-19 e invito a salvaguardare la propria salute attraverso “l'attività fisica e l'utilizzo della mobilità leggera per gli spostamenti in città”.

A ricordarlo anche Antonello Floris, consigliere metropolitano delegato alla Mobilità, che questa mattina ha presentato gli appuntamenti in programma da giovedì 16 a mercoledì 22 settembre. Insieme a lui, Stefano Mameli, direttore generale della Città Metropolitana di Cagliari, che ha rimarcato il coinvolgimento attivo di diversi centri, scuole e associazioni per la buona riuscita dell'evento. Quest'anno la SEM ospiterà al suo interno l'edizione numero 1 della Fancy Women Bike Ride, pedalata al femminile per sensibilizzare tra donne l'uso della bicicletta. Un evento nell'evento previsto per il prossimo 19 settembre in contemporanea in 150 città e capitali del mondo: la partenza per il Poetto è fissata alle 4 del pomeriggio da piazza Giovanni XXIII.

Cagliari. Operativo dal 10 settembre il nuovo call center del Comune di Cagliari

Consentire a cittadini e imprese di reperire più facilmente tutte le informazioni riguardanti servizi e attività del Comune di Cagliari, status delle proprie pratiche, o magari fare segnalazioni e anche reclami. Con quest'idea l'Amministrazione comunale ha sviluppato un nuovo sistema di call center che si aggiunge al numero 800 016 058 gestito dall'URP - Ufficio Relazioni con il Pubblico, capace inoltre di offrire anche un servizio di richiamata in caso di indisponibilità dell’operatore. Operativo dalla giornata di venerdì 10 settembre 2021, con numeri 10 dedicati per le principali aree interesse, dalla cultura e spettacolo ai servizi demografici, mobilità e infrastrutture viarie, Polizia Locale, edilizia privata, politiche sociali, pubblica istruzione, igiene del suolo e ambiente, parchi e Suap. Attivato in fase sperimentale il nuovo servizio di call center si basa interamente su tecnologia VoIP, in linea con gli interventi di migrazione dei sistemi di telefonia dalla tradizionale modalità analogica a quella completamente digitale, e consentirà una gestione ottimizzata per l’accettazione e il monitoraggio delle chiamate. Con questa tecnologia, infatti è possibile gestire l’accettazione delle chiamate indipendentemente dall’ubicazione e tipologia del sistema di telefonia interna comunale perché veicolato tramite la rete in fibra ottica e le connessioni internet. Di seguito i numeri del nuovo servizio di call center:

Area cultura e spettacolo – informazioni su contributi, concessione spazi, musei, centri d’arte e cultura, biblioteche. Il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10 alle ore 12 e il pomeriggio di lunedì e mercoledì dalle 15,30 alle 17. Numero dedicato: 070 6774002

Area demografici – informazioni sul rilascio delle carte di identità. Il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 09:00 alle ore 10:00. Numero dedicato: 0706774003

Area mobilità e infrastrutture viarie – informazioni su occupazioni suolo pubblico, toponomastica, pass ZTL e passi carrai. Il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle ore 10. Numero dedicato: 0706774004

Area Polizia locale – informazioni su verbali redatti e notificati dal Servizio Polizia Locale di Cagliari; informazioni sulle modalità da seguire per l’inoltro delle richieste di archiviazione di preavvisi, per l’inoltro dei ricorsi ai verbali redatti per violazione alle norme del Codice della Strada e per i verbali amministrativi redatti per violazione alle norme extra Codice della Strada e ai regolamenti comunali;

informazioni su importi iscritti a ruolo su cartelle esattoriali, sgravi e richieste di rateizzazioni. Il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 12 alle ore 13. Numero dedicato: 0706774005

Area edilizia privata – servizio di ricerca pratiche, propedeutico alla compilazione delle richieste di accesso agli atti. Il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle ore 10. Numero dedicato: 0706774006

Area politiche sociali – informazioni sui servizi ed iniziative a sostegno delle persone anziane. Il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10 alle ore 12. Numero dedicato: 0706774007

Area pubblica istruzione – informazioni sui servizi di asili nido, mensa e trasporto scolastico. Il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10 alle ore 11. Numero dedicato: 0706774008

Area igiene del suolo e ambiente – informazioni e segnalazioni sui servizi legati all’igiene del suolo ed ambiente ad eccezione di informazioni e segnalazioni riguardanti la raccolta dei rifiuti e la pulizia delle strade, per le quali è attivo già il numero verde 800 533122. Il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10 alle ore 11. Numero dedicato: 0706774009

Area parchi, verde e gestione faunistica – segnalazioni inerenti il verde comunale e segnalazioni inerenti animali randagi o animali che vivono nei parchi comunali. Il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 10 alle ore 11. Numero dedicato: 0706774010

Area Sportello Unico Attività Produttive – informazioni sulle procedure di avvio a zero e trenta giorni, in conferenza di servizi e altre segnalazioni. Il lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 12 alle ore 13. Numero dedicato: 800371500

Cagliari. “Dal cuore delle curve”, cinque euro alle associazioni di volontariato locali per ogni maglietta acquistata

Presentata in Comune l'iniziativa denominata “Dal cuore delle curve”. Promossa dal portale www.calciocasteddu.it in collaborazione con Pagine Si! Spa e la onlus Codice Segreto l'iniziativa benefica, dalla forte valenza sociale, prevede la destinazione di 5 euro ad associazioni di volontariato locali per ogni maglietta da veri tifosi, acquistata per se o da regalare ai propri cari. A sottolineare il significato del progetto il presidente del Consiglio Comunale, Edaordo Tocco, che é intervenuto alla conferenza stampa di presentazione, ospitata nell'elegante Sala consiliare. Presenti anche i ragazzi e le ragazze della onlus Codice Segreto.

“Quello presentato oggi è progetto importante - ha precisato Tocco - l'Amministrazione Comunale di Cagliari è impegnata per rispondere alle esigenze di cittadini ed imprese. Vi porto i saluti del sindaco Paolo Truzzu che oggi non ha potuto essere presente e del Consiglio comunale”.

“Dal cuore della curva – ha spiegato invece il giornalista Ignazio Caddeo di Calciocasteddu - è un'iniziativa legata al progetto editoriale Tifosi in rete, network nazionale di portali dedicati agli appassionati di calcio. Questa è soltanto la prima di una serie che abbiamo in programma per il prossimo futuro”.

L'incontro di questa mattina è stato anche l'occasione per presentare il nuovo Elenco Si! 2021-2022, elenco telefonico ufficiale edito da Pagine Si! Spa: sulla copertina i giovani di Codice Segreto. “Da domani sarà distribuito gratuitamente nelle case e aziende dei cagliaritani”, hanno annunciato i responsabili aziendali.

Cagliari. Poetto: "Subito la bonifica ambientale dai sacchi di nylon della spiaggia, inquinano e sono pericolosi"

A sollecitarlo é l’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico (GrIG) che ha provveduto a inviare per la terza volta un’istanza per l’immediata rimozione dei sacchi-rifiuto che da troppo tempo appestano la battigia della spiaggia del Poetto, chiedendo la bonifica ambientale. In particolare, i sacchi di nylon, ormai degradati e abbandonati, sono diventati “rifiuti” e conseguentemente vanno rimossi con le prescritte cautele e modalità. "Ma non solo - sottolinea l'associazione ecologista - ormai, a stagione balneare ampiamente iniziata, costituiscono un evidente pericolo per chi entra in mare per un bagno tonificante". Fino ad ora sono stati coinvolti la Guardia Costiera, il Comune di Cagliari, il Prefetto di Cagliari, la Direzione generale EE.LL. Finanze, urbanistica della Regione Autonoma della Sardegna, la Soprintendenza per Archeologia, Belle Arti e Paesaggio cagliaritana, i Carabinieri del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale, il Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale. Inoltre, il GrIG ha nuovamente informato la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per gli eventuali aspetti penalmente rilevanti in materia di abbandono di rifiuti e violazione del vincolo paesaggistico.

"Tutti sanno - attacca l'associazione ecologista - finora nessuno è intervenuto concretamente per la bonifica ambientale. Sarebbe il caso che intervenissero subito le Amministrazioni pubbliche competenti (Regione e Comune), addebitando in seguito le spese a chi ha dato luogo all’assurda quanto inquinante situazione. La vicenda, veramente vergognosa, è piuttosto chiara".

Di fatto, i diversi accertamenti effettuati da Capitaneria di Porto - Servizio Demanio, Comune di Cagliari e Regione, confermano la presenza dei sacchi di sabbia nel tratto di arenile antistante la concessione ‘il Lido’. I sacchi ‘visibili’ sono posizionati per tutta la lunghezza della concessione ad una distanza di circa 3 mt dal bagnasciuga. E’ stata inoltre accertata la presenza di altri sacchi nello specchio acqueo. Il posizionamento dei sacchi - come precisa il GrIG, é stato richiesto dall’allora concessionario, con relativa autorizzazione da parte della R.A.S. - Assessorato degli Enti Locali Finanza ed Urbanistica, per il ripascimento della spiaggia consistente nella posa di tubi in tessuto, nella fattispecie nylon, del diametro di due metri e di lunghezza variabile che, riempiti ed anche ricoperti di sabbia, vengano posti dietro la battigia impedendo che l’arenile venga trascinato via dalle ondate di risacca . Intanto, il Comune di Cagliari – Servizio Igiene del Suolo, rivela un’importante novità riguardo la rimozione dei tanti sacchi in nylon ormai ridotti a rifiuti che tuttora appestano la spiaggia del Poetto: “con determinazione direttore dell’assessorato degli enti locali, finanze e urbanistica rep. 0001744 Prot. 19992 del 20/05/2021 la Regione Sardegna intimava alla soc. Il Lido srl di attivarsi immediatamente per la messa in sicurezza delle aree interessate nonché presentare idonea progettazione dei lavori per la completa eliminazione del rischio e difesa del litorale“. Anche la Regione, titolare della delega delle funzioni amministrative in materia di demanio marittimo, avrebbe intimato l’immediata rimozione dei sacchi-rifiuto e la bonifica ambientale.

"In precedenza - precisa ancora il GrIG - il Comune di Cagliari aveva provveduto a diffidare la Società concessionaria “Il Lido” per la rimozione dei sacchi–rifiuto che ormai da tempo oltraggiano la splendida spiaggia del Poetto".

Purtroppo però, ad oggi non si é ancora provveduto alle operazione di bonifica. Da qui l'auspicio dell'associazione ecologista per un rapido svolgimento delle operazioni di ripristino ambientale.

Cagliari. No alle dipendenze da alcol e sostanze stupefacenti tra i giovani

“Io sono stupefacente”. E' questo il titolo del progetto di comunità contro le dipendenze. Una campagna social, che mette in campo animatori, operatori sul territorio e formazione per coloro che lavorano nei pubblici esercizi. Una sorta di antidoto alle dipendenze da alcol e sostanze stupefacenti tra i giovani, in particolare 16-24 anni. Promosso per tutta la stagione estiva 2021 dalla Fipe Confcommercio Sud Sardegna, a partire da questa settimana, insieme al Comitato Quartiere Stampace e con il sostegno del Comune di Cagliari, l'obiettivo del progetto è quello di portare avanti “politiche di conoscenza, di informazione e di consapevolezza”.

“La cosa più importante da dire ai nostri ragazzi è di essere se stessi - ha rimarcato il sindaco Paolo Truzzu, ricordando gli episodi di cosiddetta “malamovida” che spesso caratterizzano anche centro storico cagliaritano durante i fine settimana - “non c'è niente di più stupefacente che vivere la propria vita essendo se stessi”.

Oltre al Comune di Cagliari che messo a disposizione degli organizzatori una parte dei 35mila euro necessari per “avvicinare i giovani nelle zone più difficili della città”, ha rimarcato Emanuele Frongia nella veste di presidente Fipe Confcommercio Sud Sardegna, a credere anche il Dipartimento di Salute Mentale e delle Dipendenze Zona Sud ATS Sardegna, in particolare il Centro per il Trattamento dei Disturbi Psichiatrici Correlati ad Alcol e Gioco d’Azzardo, le Strutture Complesse Area Dipendenze Patologiche Ser.D 1- Città Metropolitana e Ser.D 2- Area Vasta e il Piano Regionale Gioco d’Azzardo Patologico, il Comitato Croce Rossa Cagliari e l’Agenzia pubblicitaria Publikendi.

“Il progetto è nato l’anno scorso, ma ha subito uno stop determinato dall’arrivo della pandemia – ha spiegato Frongia - oggi più che mai c’è l’esigenza di far scendere in campo i professionisti del settore per avvicinarsi ai giovani che subiscono gli effetti di un lockdown che ha messo in ginocchio psicologicamente anche loro. Baccano, risse e comportamenti certamente non civili, si stanno ripetendo sempre più spesso nel centro storico e non solo, e spesso sono determinati da uno stress psicologico enfatizzato dall’abuso di alcol e sostanze stupefacenti”.

Per l'assessora alle Politiche sociali Viviana Lantini, “il progetto è molto bello perché ha una sfaccettatura anche di tipo sanitario”. Seguito dal Dipartimento di Salute mentale, “Io sono stupefacente” veicola infatti un messaggio importante: “L'alcol e le droghe, sopratutto in giovane età – ha detto anche in veste di medico - determinano danni per la salute dei quali i ragazzi e spesso le famiglie devono essere resi consapevoli”. Concorde col sindaco Truzzu e con l'assessora Lantini anche la collega Rita Dedola che ha definito il progetto come “bellissima sincronizzazione di esigenze” pubblico-privato. “Non fa che effettuare – ha sottolineato la titolare dell'Istruzione, delle Politiche giovanili e Pari opportunità - un'operazione di investimento. Un investimento sui nostri giovani”. Così pure l'assessore alle Attività produttive e Turismo, Alessandro Sorgia, che ha parlato di “lavoro di squadra”. All'incontro con la stampa di questa mattina di lunedì 21 giugno 2021 al Municipio di via Roma 145 anche il presidente di Confcommercio Sud Sardegna, Alberto Bertolotti, il presidente del Comitato di Quartiere Cagliari Stampace, il dirigente del Dipartimento di Salute Mentale e Dipendenze dell’Ats (zona sud) Graziella Boi e il comitato Croce Rossa Cagliari. Tutti presenti alla firma del primo attestato di partecipazione al corso di formazione e aggiornamento che “Io sono stupefacente” dedicherà agli operatori dei pubblici esercizi in particolare sulle norme che regolano la vendita di bevande e la somministrazione di alcol.

Sottoscrivi questo feed RSS
giweather joomla module